Maltempo, bomba d’acqua nelle Marche: 9 vittime e 4 dispersi

9 persone decedute e 4 risultano disperse, tra cui un bimbo di 8 anni mentre la mamma è stata salvata dai vigili del fuoco nel corso della notte a Castelleone

newsby Redazione16 Settembre 2022



E’ di nove vittime e quattro dispersi il bilancio dell’ondata di maltempo che ha colpito le Marche: i vigili del fuoco hanno recuperato a Bettolelle, una frazione del comune di Senigallia, il corpo di un uomo che è stato travolto dall’acqua mentre era a bordo della propria auto. Salvo, invece, un altro, che i vigili del fuoco hanno soccorso su un albero.

Allagamenti e smottamenti a Sassoferrato


Situazione critica anche a Sassoferrato, una delle zone più colpite dall’ondata di maltempo che ha colpito in particolare la parte settentrionale delle Marche, dove alcune persone sono rimaste bloccate nelle proprie abitazioni e stanno cercando rifugio nei piani più alti. Il torrente Sanguerone è esondato, diversi alberi sono caduti e si sono verificati smottamenti e blackout. Molte le richieste di aiuto da parte di persone rimaste bloccate in casa, in particolare in alcune zone di campagna.

Strade allagate a Cantiano


E un altro dei centri più flagellato dall’ondata di maltempo è stato Cantiano, comune di poco più di 2 mila abitanti, colpito da una bomba d’acqua che ha trasformato le strade in veri e propri torrenti e trascinato via auto.

A Senigallia anziani salvati con gommoni da rafting


180 vigili del fuoco sono al lavoro con sezioni operative in rinforzo giunte da Veneto, Emilia Romagna e Abruzzo. Esondato nella notte il fiume Misa a Senigallia, che al momento è la zona con maggiori criticità. Salvate nella notte decine di persone rifugiatesi sui tetti delle abitazioni e sugli alberi. 150 gli interventi di soccorso effettuati dalle squadre per prestare assistenza alla popolazione. 9 persone decedute e 4 risultano disperse, tra cui un bimbo di 8 anni mentre la mamma è stata salvata dai vigili del fuoco nel corso della notte a Castelleone.

7 persone soccorse con l’elicottero dai vigili del fuoco nel Pesarese


Soccorse nel Pesarese dall’elicottero dei vigili del fuoco 5 persone in difficoltà a Serra Sant’Abbondio e 2 sul monte Catria. Effettuati finora 400 interventi tra le province di Ancona e Pesaro Urbino, oltre 300 i vigili del fuoco al lavoro.

Ricognizione aerea dei vigili del fuoco sulle aree alluvionate


Prosegue il lavoro dei vigili del fuoco che hanno effettuato una ricognizione aerea sulle aree alluvionate di Senigallia (AN). Nelle immagini dell’elicottero dei vigili del fuoco del reparto volo di Pescara, si possono vedere strade e campagne ricoperte d’acqua.

Si cercano dispersi nel comune di Serra de’ Conti


Tra fango e alberi abbattuti proseguono in provincia di Ancona le ricerche delle persone disperse, dopo l’ondata di maltempo che ha colpito le Marche. Continuano serrate e senza sosta, infatti, le operazioni di ricerca dei vigili del fuoco, in seguito all’alluvione che si è abbattuto in località Osteria, nel comune di Serra de’ Conti.


Tag: MaltempoMarche