Green Pass, ora durerà 6 mesi: ma un mese fa era il doppio

Prima 9, poi 12 e di nuovo 9 mesi: la validità della certificazione verde, ora, non andrà oltre i 180 giorni

Green Pass, in quali negozi non sarà chiesto dal primo febbraio?
Green Pass (Unsplash)
newsby Lorenzo Grossi23 Dicembre 2021


Ormai è ufficiale: la durata del Green Pass verrà ridotta a 6 mesi dall’ultima vaccinazione avvenuta. Dal prossimo 1° febbraio, quindi, cambieranno nuovamente le politiche riguardo alla certificazione verde. E pensare che dallo scorso 6 agosto, giornata in cui era entrato in vigore questo strumento obbligatorio per accedere a diversi servizi “ricreativi”, molte norme sono cambiate fino a oggi, giovedì 23 dicembre.

Green Pass: il suo debutto ad agosto valeva 9 mesi

Nel primo provvedimento legislativo riguardante il Green Pass, si stabilì che il suo utilizzo fosse indispensabile per accedere ad una serie di attività commerciali. Ad esempio per accedere ai ristoranti al chiuso, entrare al cinema, al teatro o nei musei. Svolgere attività fisica in palestra, partecipare a delle sagre, accedere in stadi, congressi e grandi eventi. La certificazione, generata entro i due giorni la seconda dose (o dose unica per pregressa infezione successivi) rimaneva valida per 9 mesi (270 giorni) dalla data di somministrazione.

A fine settembre si sposta la durata a un anno

A fine settembre, primo cambiamento. Nella Gazzetta ufficiale, il Ministero della Salute annunciò che la validità delle Certificazioni verdi Covid-19 già emesse per completamento del ciclo vaccinale verrà automaticamente portata a 12 mesi dalla piattaforma nazionale DGC. L’App di verifica applicherà i nuovi criteri di validità semplicemente leggendo il QR code, che non cambierà. Anche se nella certificazione vi è ancora scritto ‘Validità in Italia: 9 mesi’. Tra i motivi che aveva indotto il governo a quella decisione sussisteva anche il rischio di un imbuto per tutti quegli operatori sanitari che erano stati vaccinati tra fine dicembre e inizio gennaio. E che si quindi sarebbero visti il Green pass scaduto nei primissimi giorni di ottobre.

Si ritorna ai 270 giorni

Tuttavia il Covid-19 non si ferma. Passano poco meno di due mesi e avviene l’inevitabile retromarcia. Il titolo del decreto-legge 26 novembre 2021, n.172 è il seguente: Estensione dell’obbligo vaccinale alla terza dose a decorrere dal 15 dicembre 2021, con esclusione della possibilità di essere adibiti a mansioni diverse. Obbligo vaccinale a ulteriori categorie di soggetti, dal 15 dicembre. Riduzione della durata di validità del Green Pass da 12 a 9 mesi. Al via il Green Pass rafforzato”. Oggi, l’ultimo (per ora) capitolo: la durata del Green Pass verrà ridotta a 6 mesi.


Tag: Green pass