Giornata vittime innocenti mafia, Don Ciotti: “Mafie ancora molto forti”

Le manifestazioni si sono tenute in tutta Italia: le parole dei responsabili di Libera

newsby Redazione21 Marzo 2022



“Siamo in piazza per chiedere verità e giustizia per le vittime innocenti di mafia. Nonostante tutto le mafie sono ancora molto forti, potremmo dire che durante questa pandemia la mafia sia stata la variante più pericolosa. Io starei attento a utilizzare il termine antimafia, qualcuno lo usa in maniera strumentale”. Sono queste le parole di Don Ciotti a margine della marcia, a Napoli, che ha visto la partecipazione di circa 100.000 persone, per ricordare le vittime innocenti delle mafie.

Giornata vittime innocenti mafia, Fico: “Mafia sia al centro dell’agenda politica”


“È una giornata importante, molto partecipata e questo è un segnale fondamentale. Le mafie devono essere al centro dell’agenda politica fin quando questo fenomeno orribile non sarà sconfitto. Noi dobbiamo controllare come sempre facciamo anche sul Pnrr. Sappiamo benissimo che quando si muovono molti soldi le mafie possano intervenire per intercettarli. Nessuno deve essere un eroe, lo Stato deve riuscire ad intervenire prima”. Ha spiegato Roberto Fico a margine della manifestazione.

Giornata vittime mafia, Conte: “Importante ricordare e mantenere alta attenzione”


Al presidente della Camera ha fatto eco il leader del M5S, Giuseppe Conte. “È importante tenere ricordare e tenere alta la soglia dell’attenzione. Ci vuole costante solidarietà verso le vittime della mafia. Sono anche io preoccupato sui fondi del pnrr. Le mafie si muovono in modo tentacolare là dove ci sono soldi e dobbiamo tenere gli occhi aperti. Le organizzazioni criminali ci privano della libertà e della dignità di essere cittadini”, le sue parole.

Cgil con Libera in piazza: “Mafie impediscono un sano sviluppo occupazionale”


In piazza era presente anche Giuseppe Metitiero della segreteria della Cgil Campania. La Cgil si è unita alla manifestazione con il suo corteo di protesta per i ricercatori precari previsto in piazza sempre a Napoli. Tra le bandiere anche quelle della Pace.
Stare con Libera in piazza oggi è una cosa naturale: da sempre sosteniamo che l’infiltrazione delle mafie non solo comprometta il territorio ma danneggi in modo grave una crescita dell’occupazione sana“, il suo commento.


Tag: don Luigi Ciottigiornata vittime mafiaGiuseppe ConteRoberto Fico