Carta d’identità, ora è possibile usarla per accedere ai servizi della PA

Grazie alla nuova app Cie Id, già disponibile per tutti i dispositivi Android, i cittadini italiani potranno identificarsi più facilmente, senza utilizzare un dispositivo di lettura contactless collegato al computer

Facsimile della Carta d'Identità Elettronica (Twitter - @IPZS)
Facsimile della Carta d'Identità Elettronica (Twitter - @IPZS)
newsby Alessandro Bolzani6 Aprile 2020


A partire da oggi, lunedì 6 aprile, tutti i cittadini italiani che possiedono la Carta d’identità Elettronica 3.0 (CIE) possono accedere dalla propria abitazione ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione. La novità è stata annunciata dal Poligrafico e Zecca dello Stato in una nota. L’ente ha aggiunto che, insieme con il ministero dell’Interno, ha reso disponibile anche una nuova modalità di identificazione online.

Come accedere ai servizi della PA con la Carta d’Identità

Una volta scaricata l’applicazione Cie Id, disponibile per Android e in dirittura d’arrivo su iOS, è possibile utilizzare la Carta d’Identità Elettronica 3.0 per accedere a vari servizi, tra cui quelli previdenziali dell’Inps, o sanitari ed anagrafici di Regioni e Comuni che già permettono l’accesso con la CIE.

“In questo momento di emergenza vogliamo semplificare il rapporto dei cittadini con la Pubblica Amministrazione, facilitando le pratiche di quotidiano interesse”, spiegano Poligrafico e ministero dell’Interno. Per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione, l’utente non dovrà più identificarsi tramite un dispositivo di lettura contactless collegato al computer, ma potrà utilizzare direttamente l’app “CIE ID” dopo averla scaricata sullo smartphone.

“La Carta d’Identità Elettronica realizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato rappresenta a oggi un’eccellenza in Europa, unendo interconnessione e sicurezza dei dati personali attraverso l’uso di tecnologie all’avanguardia”, sottolinea la nota del Poligrafico.

Come usare l’applicazione

Il ministero dell’Interno spiega che per il momento l’applicazione Cie Id è disponibile per smartphone con sistema operativo Android 6.0 e successivi, dotati di interfaccia NFC. Sul sito del dicastero è illustrata la procedura necessaria per accedere al nuovo servizio.

Il primo step consiste nell’avviare per la prima volta l’app e registrare la propria Carta d’Identità Elettronica inserendo il PIN di otto cifre avvicinando la carta al dispositivo mobile quando richiesto. Per completare l’operazione è necessario accedere tramite browser Chrome al servizio d’interesse e procedere con l’autenticazione.


Tag: Pubblica Amministrazione