Berlusconi, l’avvocato Cecconi: “Non si è mai sottratto e mai si sottrarrà”

Il difensore del leader di Forza Italia al processo Ruby ter a Milano: "Berlusconi sabato allo stadio e martedì assente in tribunale a Monza? Due impegni non paragonabili"

newsby Antonio Lopopolo16 Febbraio 2022



“So che Berlusconi non si è mai sottratto e mai si sottrarrà alla possibilità di dare la sua versione dei fatti in qualsiasi tipo di vicenda lo coinvolga, anche suo malgrado. Se è stato presentato un certificato medico vuol dire che ha un qualche tipo di problema di salute”. Lo ha spiegato, a margine del processo milanese Ruby ter, l’avvocato Federico Cecconi, legale dell’ex premier in relazione alla sua assenza all’udienza di ieri a Monza.

L’avvocato Cecconi: “Sabato allo stadio? Due impegni non paragonabili”

Silvio Berlusconi avrebbe dovuto testimoniare nel processo a carico di Giovanna Rigato, imputata per tentata estorsione ai suoi danni. Il Cavaliere ha però presentato un impedimento per motivi di salute. “Lo sentirò questo pomeriggio – ha aggiunto Cecconi -. Spero che questo problema non sia duraturo e significativo”. Sul fatto che invece fosse presente allo stadio a Monza sabato, il difensore ha detto: “Sabato non è martedì, poi credo non si possano nemmeno paragonare le due tipologie di impegni”.

“Berlusconi ha aiutato molte persone, alcune ne hanno approfittato”


“Nel momento in cui alcune richieste non sembrano più soddisfare un’esigenza di vita, ma si sono poi esplicitate anche attraverso modalità discutibili, il dottor Berlusconi ha ritenuto di segnalare questo fatto all’autorità giudiziaria”, ha spiegato ancora il difensore del fondatore e leader di Forza Italia. “Credo che a nessuno di noi farebbe piacere avere un procedimento a proprio carico. Parliamo di una persona con un carattere forte che si è trovata ad avere numerose volte una forma di asserito coinvolgimento”; ma, conclude, “mi viene da dire con sistematicità è riuscita a dimostrare la propria estraneità.


Tag: Federico CecconiSilvio Berlusconi