Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele

Il leader di Forza Italia ha lasciato il nosocomio dopo 24 giorni di permanenza. Sulle sue condizioni di salute, come spiegato dall'avvocato Federico Cecconi, hanno influito anche gli "strascichi del Covid-19"

Quirinale, Berlusconi rinuncia al Colle. Spunta l’ipotesi Riccardi
newsby Alessandro Bolzani1 Maggio 2021


Dopo 24 giorni di degenza, Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffele di Milano, dov’era ricoverato dal 6 aprile. Il leader di Forza Italia, 84 anni, si trova ora nella sua villa di Arcore. Berlusconi era arrivato al San Raffaele in elicottero dalla Francia, dopo aver trascorso la Pasqua in Provenza, a causa della figlia Marina. Subito era stato ricoverato nella consueta suite del reparto solventi, al sesto piano del padiglione Diamante. Negli scorsi giorni, Federico Cecconi, il legale di Berlusconi nel processo Ruby Ter aveva spiegato che a incidere sulle condizioni di salute dell’ex premier sono stati anche “gli strascichi del Covid-19”. Il leader di Forza Italia era risultato positivo al coronavirus il 3 settembre 2020 ed era stato ricoverato al San Raffaele fino al 14 settembre.

L’impatto delle dimissioni di Berlusconi sul processo Ruby Ter

Il 28 aprile 2021, i giudici della settima penale hanno accolto l’istanza di legittimo impedimento presentata da Cecconi. Hanno stabilito, inoltre, che le udienze sul caso Ruby Ter riprenderanno il 19 maggio. Nel caso in cui, nonostante le dimissioni dall’ospedale, Silvio Berlusconi dovesse presentare ancora dei problemi di salute, il Tribunale valuterà di disporre una perizia con accertamenti medici. “Rilevato che l’attuale stato di ricovero costituisce impedimento assoluto a comparire all’udienza e che l’imputato rimane ricoverato, il processo è sospeso con sospensione dei termini di prescrizione fino alla data delle dimissioni”, hanno deciso i giudici.

I rinvii dell’udienza a Siena

Per quanto riguarda il “filone” del processo Ruby Ter che si sta svolgendo a Siena, nel quale Berlusconi è accusato di corruzione assieme al pianista senese di Arcore Danilo Marian, negli scorsi giorni l’udienza è stata rimandata al 13 maggio, a causa delle condizioni di salute dell’ex premier. Si tratta del settimo rinvio. Il primo è avvenuto il 21 maggio 2020, a causa dell’impossibilità dei legali di raggiungere Siena per via delle restrizioni anti-Covid. Molti altri “slittamenti” sono stati causati dalle condizioni di salute di Berlusconi, che nel corso dell’ultimo anno è stato più volte ricoverato.


Tag: Silvio Berlusconi