Albergatori in protesta al Senato: “Allontanati dalla polizia”

L'appello degli albergatori dell'associazione TNI in sit-in a Roma: "Dove sono i sindacati?". Zucconi (Fdi): "Il Governo non si impegna"

newsby Vanessa Ciccarelli18 Gennaio 2022



Nel primo pomeriggio di oggi, 18 gennaio, albergatori e ristoratori dell’associazione TNI si sono riuniti a San Luigi dei Francesi a Roma per attendere i senatori e discutere della loro situazione. “Siamo stati allontanati dalla polizia – raccontano i presenti al presidio -. Dopo un anno e mezzo di vessazioni abbiamo diritto di esprimere le nostre difficoltà. Siamo scoraggiati”.

L’appello degli albergatori: “I sindacati dove sono?”


“Siamo in presidio per manifestare il disagio degli albergatori di tutta Italia. Non siamo in lockdown, ma le nostre attività sono nuove. Abbiamo 10mila lettere di licenziamento, famiglie che dovremo lasciare per strada”, aggiungo i manifestanti.

“È una sconfitta. Ci sembra un paradosso che un’associazione come TNI non abbia il supporto dei sindacati, dove sono? – concludono i membri di TNI -. Abbiamo fatture di luce italiane confrontate con Spagna e Portogallo, noi paghiamo il triplo”.

Zucconi (Fdi): “Il Governo non si sta impegnando”


Presente alla protesta anche Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d’Italia. “Parlamento e Governo non si stanno impegnando per le attività commerciali, non ci sono proroghe per cassa integrazione, ci vogliono crediti di imposta sugli affitti che corrono”.

“Mancano i ricavi, le aziende sono costrette a chiudere in queste condizioni. Non si possono far passare mesi perché ora ci sono le elezioni del Presidente della Repubblica, abbiamo presentato numerosi emendamenti nel decreto Milleproroghe. Speriamo di essere ascoltati”, conclude.


Tag: Riccardo Zucconi