Tokyo 2020, i segreti dietro ai successi di Stano, Rizza e Bottaro

L'oro nella marcia 20 km, Stano: "Grande lavoro mentale, ho parlato anche con Ivano Brugnetti per dei consigli". Rizza è argento al fotofinish nella canoa sprint, la karateka Bottaro ha documentato sui social tutto il suo percorso a Tokyo 2020

newsby Redazione6 Agosto 2021



Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 Massimo Stano ha vinto la medaglia d’oro della 20 km di marcia. Per l’Italia è il settimo gradino più alto del podio conquistato finora. L’atleta pugliese, dopo la gara, ha raccontato di aver sentito sua questa edizione dei Giochi, soprattutto per la grande preparazione mentale. Grazie al lavoro su di sé, infatti, è riuscito a compensare anche ciò che mancava a livello di preparazione, soprattutto a causa dei recenti infortuni. “Ho parlato anche con Ivano Brugnetti, campione olimpico 2004, per dei consigli”, ha rivelato Stano.

Rizza è argento nella canoa sprint


L’azzurro Manfredi Rizza è invece medaglia d’argento nella canoa sprint, nel K1 200 metri, ai Giochi di Tokyo 2020. Per stabilire l’ordine d’arrivo è stato necessario il fotofinish: a precedere l’azzurro solo l’ungherese Sandor Totka, oro con 45 millesimi di secondo. Rizza ha definito il secondo posto “una gratificazione per tutto il lavoro che è stato fatto dalla fine della scorsa Olimpiade fino a oggi. Sono stati cinque anni molto intensi, molto duri, per vari motivi più o meno personali”.

Il percorso di Bottaro a Tokyo 2020


Sempre ieri Viviana Bottaro ha invece vinto la medaglia di bronzo nel karate, specialità kata. L’azzurra ha superato, nella finale per il terzo posto, l’americana Sakura Kokumai. È la prima medaglia olimpica per l’Italia in questo sport, entrato nel programma olimpico a partire proprio da Tokyo 2020. Per prepararsi ai Giochi, Bottaro si è allenata duramente e ha documentato tutto sui suoi canali social.


Tag: Manfredi RizzaMassimo StanoOlimpiadiTokyo 2020Viviana Bottaro