Roma, Spezia anche in campionato ma è caos: Fonseca non si arrende

Roma alle prese con le conseguenze delle sei sostituzioni di Coppa Italia. La squadra si ammutina, il tecnico tira dritto: "Ho sempre sentito l'appoggio del presidente"

newsby Andrea Corti22 Gennaio 2021



La Serie A si prepara a tornare in campo e lo farà nel sabato di campionato anche la Roma. Per un curioso scherzo del calendario, però, i giallorossi torneranno ad affrontare lo Spezia nella stessa settimana che aveva visto l’eliminazione dalla Coppa Italia e soprattutto il caso delle sei sostituzioni. Una situazione ancora ben lontana dall’essere chiarita. Tanto che Paulo Fonseca, in conferenza stampa, è tornato a parlare addirittura dell’ipotesi di lasciare la panchina dei capitolini.

Roma, Fonseca e le conseguenze dei sei cambi

Le sei sostituzioni in Coppa Italia? Non voglio scappare dalle mie responsabilità, ma adesso è tempo di pensare alla partita con lo Spezia. Se sarei disposto a dimettermi? Questo è un progetto nuovo, con un nuovo presidente che col tempo sta avendo difficoltà. Ma devo dire un’altra cosa: io non sono il tipo di persona che si arrende“, sono state le chiarissime parole di Fonseca ai giornalisti.

Le conseguenze del fattaccio della Coppa Italia si sono fatte sentire, con Dan Friedkin, il figlio vicepresidente Ryan e il general manager Tiago Pinto che subito hanno preso provvedimenti. Sono infatti cadute due teste, quelle del team manager Gombar e il Global sporting officer Zubiria. Si è però anche parlato di un Fonseca a grosso rischio, tenuto conto del fatto che addirittura un giocatore della Roma aveva provato ad avvisarlo dal campo. “Mister, guardi che è il sesto“, aveva infatti correttamente osservato Lorenzo Pellegrini.

Confusione giallorossa: e arriva di nuovo lo Spezia

La confusione regna comunque sovrana, con il ‘Corriere dello Sport’ che ha parlato di un vero ammutinamento dei giocatori giallorossi, che per tre ore hanno deciso di non allenarsi giovedì chiedendo il reintegro di Gombar e Zubiria. “Io ho sempre sentito l’appoggio del presidente. Anche oggi abbiamo parlato e ho sentito di nuovo, come sempre, il suo appoggio. Per me questa non è una questione“, ha però tirato dritto Fonseca prima della seconda sfida settimanale della sua Roma contro uno Spezia che sembra ormai divenuto una specie di spauracchio.

Quindi il tentativo di riportare la discussione sui fatti di campo. “Sfortunatamente abbiamo qualche problema con i giocatori in squadra. Pedro non sta bene, Mkhitaryan è in dubbio. E Dzeko ha avuto una contusione nella partita, e ieri ha sentito un fastidio per cui non sarà pronto per domani“, ha dichiarato Fonseca. Ma l’ambiente giallorosso resta una polveriera. E il suo futuro alla Roma appare tutt’altro che garantito.


Tag: As RomaCoppa ItaliaPaulo FonsecaSerie ASpezia