Paralimpiadi, clamoroso dietrofront: esclusi atleti russi e bielorussi

Retromarcia del Comitato internazionale: ieri il via libera a Russia e Bielorussia per gareggiare alle Paralimpiadi ma senza bandiere e colori nazionali

Paralimpiadi invernali Pechino 2022
Foto | Olympics.com
newsby Alessandro Boldrini3 Marzo 2022


Clamoroso dietrofront del Comitato Paralimpico Internazionale. Gli atleti russi e bielorussi non potranno gareggiare alle Paralimpiadi invernali in Cina dopo l’invasione della Russia in Ucraina. Lo rende noto lo stesso Ipc in una nota.

Il Comitato ribalta così la sua precedente decisione, presa meno di 24 ore fa, di permettere a russi e bielorussi di prendere parte ai Giochi come atleti neutrali. In un primo momento, infatti, gli organizzatori avevano concesso loro la possibilità di gareggiare senza bandiere, colori o simboli che rimandassero alla propria nazione.

Paralimpiadi, clamorosa retromarcia dell’Ipc in meno di 24 ore

L’Ipc ha però fatto sapere che, dopo questa decisione, diversi comitati nazionali hanno minacciato di non partecipare alla manifestazione in caso di presenza delle delegazioni di Russia e Bielorussia. Circostanza che, spiega il Comitato, rischia di “compromettere la fattibilità” dei Giochi stessi. Inoltre, “nei villaggi degli atleti si sta assistendo a un’escalation” di tensione; perciò “garantire la loro sicurezza sta diventando insostenibile”.

Paralimpiadi
Foto | IPC

Il presidente del Comitato Paralimpico Internazionale, Andrew Parsons, si è poi rivolto agli 83 atleti russi e bielorussi esclusi dalla kermesse. “Siamo molto dispiaciuti – ha dichiarato – che le decisioni prese dai vostri governi la settimana scorsa in violazione della tregua olimpica ricadano su di voi. Siete vittime delle azioni dei vostri stessi governi”.

Per Parsons, inoltre, “il benessere degli atleti è e sarà sempre una preoccupazione fondamentale per noi”. Ma se le delegazioni russa e bielorussa rimangono a Pechino “altre nazioni è probabile che si ritirino – aggiunge -. Ciò probabilmente comprometterebbe la fattibilità dei Giochi. E se ciò dovesse accadere, l’impatto sarebbe di portata molto ampia.

“Spero e prego affinché si possa tornare al periodo del dialogo, dove l’attenzione è interamente concentrata sul potere dello sport nel trasformare le vite delle persone con disabilità”, conclude Parsons. Da qui la decisione del Cda del Comitato di escludere gli atleti della Federazione Russa e della Bielorussia. Le Paralimpiadi invernali di Pechino 2022 inizieranno domani, venerdì 4 marzo 2022.


Tag: BielorussiaParalimpiadiRussiaUcraina