Pechino 2022, Sofia Goggia ci sarà. Bronzo per Fischnaller nello slittino

La sciatrice in partenza per Pechino 2022: "Andiamo in Cina, alle Olimpiadi!". Intanto, l'Italia conquista la terza medaglia ai Giochi

newsby Redazione6 Febbraio 2022



Sofia Goggia ci sarà. La sciatrice azzurra oggi si è infatti imbarcata sul volo Air China che la porterà alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, dove arriverà domani, lunedì 7 febbraio. Goggia, che conta di gareggiare nella discesa libera del 15 febbraio, ha annunciato la sua partenza con un video sul suo profilo Instagram. Nel filmato si vede la campionessa azzurra mentre sale sull’aereo con la V di vittoria mostrata a favore di videocamera. “Andiamo… Dove andiamo? In Cina, alle Olimpiadi!”, dice poi in un altro video in cui saluta il suo amato cane, Belle.

Solo due settimane fa, il 23 gennaio, Sofia Goggia era caduta durante il SuperG di Coppa del Mondo a Cortina, riportando una parziale lesione del legamento del ginocchio sinistro, con infrazione della testa del perone. A quel punto la sua partecipazione ai Giochi di Pechino 2022 era in forte dubbio, ma l’azzurra ha lavorato per un recupero miracoloso ed ora si dice certa di partecipare alla discesa libera del 15 febbraio. Gara nella quale si è laureata campionessa olimpica a Pyeongchang 2018.

Pechino 2022, bronzo per Fischnaller nello slittino

Intanto, oggi l’azzurro Dominik Fischnaller ha vinto la medaglia di bronzo nello slittino (singolo maschile) ai Giochi di Pechino 2022. Si tratta della terza medaglia per l’Italia dall’inizio dei Giochi invernali. L’oro è andato al tedesco Johannes Ludwig, mentre ad aggiudicarsi l’argento è stato l’austriaco Wolfgang Kindl. Chiude undicesimo l’altro azzurro in gara, Leon Felderer.

“Una grande liberazione per tanti motivi. È stata una settimana davvero difficile quando hanno trovato positivo mio cugino Kevin, ho avuto paura come tutta la squadra. Mi è mancato averlo al mio fianco in gara, e a lui dedico la medaglia – commenta Fischnaller -. Ho fatto due bellissime manche senza errori, nella terza sono stato un po’ lento all’arrivo e nell’ultima ho giocato la mia ultima carta perché preferivo arrivare decimo che di nuovo quarto. Quei due millesimi di PyeongChang son sempre stati nella mia testa per gli ultimi quattro anni. Ora finalmente posso lasciarmeli alle spalle”.


Tag: Dominik FischnallerPechino 2022Sofia Goggia