Mattarella all’Italvolley: “Campioni del mondo, notte indimenticabile”

Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dal Quirinale, dove ha accolto e incontrato la nazionale maschile di pallavolo fresca vincitrice dei Mondiali

newsby Redazione12 Settembre 2022



Campioni del mondo! Complimenti più affettuosi, intensi e sentiti. È stata una serata non dimenticabile“. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dal Quirinale, dove ha accolto e incontrato la nazionale maschile di pallavolo fresca vincitrice dei Mondiali. Simone Giannelli, il capitano dell’Italia, che in Polonia si è laureata campione del mondo di pallavolo battendo in finale proprio i padroni di casa per 3 set a 1, ha consegnato al presidente Mattarella un pallone da volley con tutte le firme degli azzurri iridati.

“La correttezza della pallavolo sia da esempio per altri sport”


La correttezza è sempre stata un tratto tipico della pallavolo e mi auguro che rimanga sempre così perché è un esempio per tanti altri sport“, ha aggiunto ancora Mattarella. “Ieri è stata una giornata importante per lo sport italiano: a Monza c’è stata una grande partecipazione popolare attorno alla Formula 1, l’Italia del basket ha compiuto un’impresa contro la Serbia, e il vostro successo è stato il coronamento della giornata“, ha spiegato il capo dello Stato.

E ancora: “Io vi ho visti ieri sera, dalla prima all’ultima battuta, e anche il primo set era nelle vostre mani, ma averlo consegnato ai polacchi è stato un gesto di cortesia. Ieri è stata una giornata importante per il nostro sport. Vi sono delle cose che rimangono nella memoria. Adesso aspettiamo i mondiali femminili e facciamo loro gli auguri più grandi“, ha concluso Mattarella.

Malagò: “Ha vinto lo sport, ragazzi commossi per questi incontri”


Entusiasmo personale da parte del Presidente e dei giocatori. I ragazzi erano felici e commossi per le attenzione delle massime autorità del Paese. Oggi hanno vinto loro, la pallavolo, lo sport e l’Italia.
Gli appuntamenti sono ancora tanti e siamo pronti, i gruppi sono fantastici e ci aspettiamo molto“, ha dichiarato il presidente del CONI, Giovanni Malagò, all’uscita da Palazzo Chigi.

De Giorgi: “E’ sempre un dolce venire al Quirinale”


Grande soddisfazione anche da parte del Ct dell’Italvolley, Ferdinando De Giorgi, dopo essere stato ricevuto, insieme alla sua squadra, al Quirinale. “E’ sempre dolce venire al Quirinale. E’ una grande soddisfazione, notte in bianco ma ne è valsa la pena. Mi ha fatto piacere il complimento di Mattarella, questa squadra trasmette emozione e valori. I ragazzi hanno dimostrato di essere speciali affrontando i campioni del mondo a casa loro con 12mila tifosi assatanati e giocando così“.

Giannelli: “Bello essere orgoglio degli italiani, incontri con presidenti stimolanti”


É un orgoglio per tutti gli italiani. É un trofeo che mancava da anni. L’incontro con Draghi? Sono stati incontri stimolanti, ti rende veramente orgoglioso e ti permette di capire cos’hai fatto e per chi lo hai fatto“, le parole del capitano della nazionale italiana volley, Simone Giannelli.

Romanò: “Pubblico polacco ci ha dato una spinta”


E’ un’emozione fantastica, incredibile. Essere qui per la seconda volta è ancora più incredibile. Non me lo aspettavo, forse sotto sotto ci credevamo ma non ci pensavamo troppo, qualcosa di impensabile. Vincere in Polonia è stato bello, ci hanno dato anche una spinta nonostante sostenessero i polacchi“, gli ha fatto eco l’azzurro dell’Italvolley campione del mondo, Yuri Romanò.

Anzani: “Portato nome Italia su gradino alto”


E’ sempre bello venire qui, vuol dire che si è fatto qualcosa di bello. Spero che da oggi in Italia si inizi a pensare più alla pallavolo e non solo agli altri sport. Siamo stati stupendi a portare a casa i 3 set. Abbiamo poche ore di sonno ma è sempre bello venire qui, è il simbolo della nostra nazione. Abbiamo portato il nome dell’Italia su un gradino alto“, ha chiosato il pallavolista azzurro Simone Anzani dopo essere stato ricevuto dal Capo dello Stato.


Tag: Ferdinando De GiorgiGiovanni MalagòSergio MattarellaSimone AnzaniSimone GiannelliYuri Romanò