“Leao come Zaniolo”: Milan, tifosi terrorizzati dopo la sentenza in diretta

Rafael Leao pensieroso
"Leao come Zaniolo": Milan, tifosi terrorizzati dopo la sentenza in diretta (LaPresse) NewsBy.it
newsby Gennaro Di Finizio13 Febbraio 2023

Il futuro di Leao resta un mistero. Se ne parla ormai da mesi in casa Milan, ed in queste ore è arrivata anche la sentenza in diretta. 

Il caso Leao continua a tenere banco in quel di Milano. Difficile prevedere quelli che saranno i risvolti di una storia alla quale fino alla fine si cercherà di dare un lieto fine. I tifosi sperano di poter vedere l’attaccante portoghese prolungare il suo accordo con il Milan, ma la strada è ancora molto lunga. Il contratto in scadenza 2024 non è una variabile che consente di poter guardare al futuro con fiducia, soprattutto se – come ormai noto – sul giocatore continuano ad addensarsi gli sguardi di tanti top club in giro per l’Europa.

Da qui al termine della stagione per Maldini ci sarà tempo e modo di intavolare e migliorare la trattativa per portare alla firma dell’attaccante. Una speranza che resta viva, certo, ma che col passare del tempo rischia di affievolirsi. Il club sta cercando di capire quanto il giocatore sia effettivamente stimolato dall’ambiente rossonero, e quanto ancora si potrà lavorare anche su questo. Il pericolo è che tutto vada piegandosi su un aspetto puramente economico, il che renderebbe il tutto ovviamente pericoloso per arrivare ad una firma da qui ai prossimi mesi.

Il Milan, tra l’altro, non vive un momento particolarmente brillante. L’ultima vittoria di misura contro il Torino ha affievolito le preoccupazioni all’interno dell’ambiente rossonero, ma restano i dubbi sulla tenuta fisica e mentale di una squadra che nell’ultimo mese ha mostrato troppe problematiche per poter pensare di inseguire un Napoli che, di contro, viaggia ad una velocità elevata rispetto a qualsiasi altro competitor in Serie A.

Fabio Capello sorridente
“Leao come Zaniolo”: Milan, tifosi terrorizzati dopo la sentenza in diretta (LaPresse) NewsBy.it

Milan, il caso Leao come quello Zaniolo? La sentenza in diretta…

L’attenzione mediatica sul caso Leao è molto alta. Si parla di lui ormai da mesi anche al di là dei confini rossoneri, e c’è chi è convinto che il tutto possa prendere una piega simile a quella vissuta in casa Roma con Niccolò Zaniolo. ne ha parlato Fabio Capello, ex allenatore che conosce bene gli ambiente di Milan e Roma, ai microfoni di ‘Radio Anch’io’.

“Leao è sempre un fenomeno, non è quello dello scorso anno ma non lo si può lasciare fuori: è un giocatore imprescindibile per il Milan”, ha detto Capello in diretta. Poi la sentenza, quella che sembra una sensazione ormai consolidata riguardo l’attaccante portoghese: “In questo momento, forse come Zaniolo, è mal consigliato perché i due hanno la testa da un’altra parte, ai contratti”, le parole di Capello.

Parole che ovviamente spaventano i tifosi del Milan, che sperano la situazione non degeneri come accaduto nella capitale proprio con Zaniolo. Spetta a Maldini trovare la soluzione giusta, ed eventualmente scegliere cosa fare qualora le cose non dovessero sbloccarsi.