Inter, l’ufficialità cambia tutto: scontro totale con Zhang

Zhang e Marotta (LaPresse) newsby.it
Newsby Alessandro Montano 28 Febbraio 2023

Brutte notizie per l’Inter, l’ufficialità ora rischia di cambiare tutto. Scontro totale con Zhang, ecco rivelato il durissimo comunicato.

La sconfitta di Bologna ha aperto nuovamente lo stato di crisi in casa Inter. Il margine dalla capolista sta diventando pesantissimo da sopportare, soprattutto se si considera con quali premesse era nata questa stagione. I diciotto punti di distacco dal Napoli sono un macigno, ma bisogna rialzarsi quanto prima per tornare a viaggiare a vele spiegate verso una ripresa.

Riprendersi del tutto, però, non sarà semplicissimo. Diversi ostacoli hanno complicato il cammino di Zhang, Marotta Inzaghi finora. Ostacoli in particolare di natura economica e finanziaria, con i paletti imposti dal UEFA sempre più rigidi e con la necessità urgente di tenere i conti in regola. E poi, gli addi di Skriniar e di qualche altro pezzo da novanta rischiano di aggravare ulteriormente un momento ora tutt’altro che felice, dal punto di vista del morale e dell’entusiasmo dei tifosi.

Tuttavia, gli ostacoli non sembrano essere terminati qui. Anzi, a complicare oltremodo il momento economico dell’Inter è lo scontro totale con Digitalbits. L’azienda specializzata in criptovalute è una dei main-sponsor del club nerazzurro, ma è ormai giunta ai ferri cortissimi con la gestione Zhang. Come riportato da ‘Calcio&Finanza’, quest’ultima risulta non aver: “[…] ha pagato i 24 milioni stabiliti dall’accordo: non sono state infatti saldate nessuna delle tre rate da otto milioni previsti nel contratto, per quanto riguarda la stagione sportiva 2022/2023”.

Marotta serio
Marotta, l’ufficialità è durissima (LaPresse) newsby.it

Scontro totale tra Inter e Digitalbits: il comunicato del club di Zhang è davvero durissimo, ecco svelato tutto

A confermare lo scontro, è soprattutto il comunicato della stessa Inter Media and Communication, a margine del bilancio al 31 dicembre 2022. I nerazzurri lamentano addirittura la mancanza di 1,6 milioni di euro, che Digitalbits non avrebbe corrisposto come bonus da versare per la posizione finale nella scorsa Serie A e per la vittoria della Coppa Italia 2021-2022. Di qui, la posizione di Zhang e soci si fa durissima, per quanto prima ‘comprensiva’: “Comprendiamo che la crisi nel settore delle criptovalute ha influito in modo significativo sulla capacità del cliente di adempiere ai propri obblighi”.

Poi, l’Inter cambia tono e promette provvedimenti: “Ci riserviamo tutte le azioni e i rimedi a tutela dei nostri interessi e diritti contrattuali”. Anche perché i nerazzurri spiegano: “Nel frattempo, abbiamo rimosso i loghi del partner dal nostro sito web, cartelloni pubblicitari e maglie delle squadre del settore giovanile e femminile, mantenendo, al momento, la presenza dello sponsor sulla maglia della prima squadra”. Insomma, il comunicato ufficiale ora cambia tutto: chi sarà il nuovo main-sponsor dell’Inter? Qualcuno vocifera anche la super azienda Turkish Airlines, ma resta qualcosa da verificare. Nel mentre, i problemi non mancano a Zhang Marotta.

Impostazioni privacy