Roma-Juventus, Pirlo: “Punto guadagnato”. Deluso Fonseca

Il tecnico bianconero ha fatto i complimenti ai suoi per la reazione in inferiorità numerica. Rammarico per il mister giallorosso

Newsby Andrea Corti 28 Settembre 2020

Parla di punto guadagnato il tecnico della Juventus Andrea Pirlo dopo il 2-2 dei bianconeri in casa della Roma. Un risultato definito come un “passo indietro” in zona mista, benché lo stesso allenatore bresciano abbia cercato di correggere il tiro in sala stampa. “Sapevamo che potevamo andare incontro a delle difficoltà – ha detto -. Portiamo a casa un punto positivo, una grande reazione in dieci tutto il secondo tempo”. Deluso, invece, Paulo Fonseca: “Meritavamo di vincere” ha affermato.

Pirlo: “Siamo una squadra in costruzione”

“Avevamo preparato la partita in un certo modo, era normale che potessimo andare incontro a delle difficoltà – ha aggiunto Andrea Pirlo davanti ai cronisti -. Alla fine, dopo aver giocato anche in inferiorità numerica, è un punto guadagnato, queste partite fanno bene per la costruzione della squadra.

“Non abbiamo avuto occasioni per giocare partite di prova – ha poi aggiunto -, quindi tutte queste gare ufficiali sono delle prove per mettere dei giocatori in posizioni diverse. Sapevamo che sarebbero venuti a prenderci alti, volevamo sfruttare gli spazi. Ci siamo mossi non benissimo, ma sono situazioni che si possono migliorare. Siamo una squadra in costruzione”.

Fonseca: “La Roma meritava di vincere. Dzeko? Lo vedo motivato”

Chi invece non ha nascosto il proprio disappunto è stato Paulo Fonseca: per l’allenatore della Roma chiudere con un punto dopo essere stati in vantaggio con un uomo in più è un motivo di forte delusione. “Non sono soddisfatto, avremmo meritato un altro risultato – ha detto in conferenza stampa -. Abbiamo creato situazioni per chiudere la partita, è difficile da accettare”.

“Sono soddisfatto della prestazione della squadra, non del risultato – ha poi spiegato -. Abbiamo fatto quasi tutto bene. Dzeko? Lo vedo sereno e motivato, ha fatto una buona partita contro una grande squadra. Abbiamo giocato bene come a Verona, ma pur creando situazioni non siamo ancora riusciti a vincere”.

“La squadra ha fiducia, coraggio, un buon atteggiamento. Se continuiamo così possiamo vincere molte partite. La stanchezza? Non è obbligatorio fare le cinque sostituzioni, i giocatori mi hanno garantito in campo che stavano bene, non ho sentito la necessità di cambiare cinque giocatori” ha dichiarato infine l’allenatore portoghese.

Impostazioni privacy