È il giorno di Atalanta-Bayer Leverkusen, finale di Europa League: statistiche e curiosità sull’evento

Oggi, 22 maggio, alle ore 21 andrà in scena la finale di Europa League tra Atalanta e Bayer Leverkusen. Ecco alcuni aneddoti

A Dublino sono in corso gli ultimi preparativi per una serata storica: è il giorno di Atalanta-Bayer Leverkusen, finale di Europa League della stagione 2023/24, partita che promette uno scontro entusiasmante tra due compagini che amano giocare a viso scoperto. I nerazzurri allenati da Gian Piero Gasperini arrivano a questa finale dopo aver messo in sicurezza il quinto posto e la conseguente qualificazione alla prossima Champions League e aver perso la finale di Coppa Italia contro la Juventus, mentre il club allenato da Xabi Alonso ha appena concluso la Bundesliga da campione e da imbattuto. Ma vediamo alcune curiosità e aneddoti su questa partita.

Atalanta-Bayer Leverkusen, precedenti, statistiche e molto altro

Per il club di Bergamo, a prescindere dal risultato finale, sarà una partita storica: fino a questa stagione, il traguardo più grande raggiunto dalla Dea in una competizione UEFA erano stati i quarti di finale di Champions League nel 2020, quella di questa sera, quindi, sarà la prima finale europea della sua storia. I nerazzurri, inoltre, sono l’undicesima squadra italiana differente a raggiungere una finale europea di una competizione UEFA. Per il Bayer Leverkusen, invece, non si tratta della prima finale europea, tantomeno della seconda competizione europea: nel 1988, infatti, il club tedesco ha giocato la finale di Coppa UEFA (vecchio nome dell’Europa League), riuscendo ad alzare la coppa contro l’Espanyol. Le Aspirine hanno anche disputato una finale di Champions League nel 2002, perdendo 2-1 contro il Real Madrid all’Hampden Park di Glasgow.

Atalanta
Atalanta | Instagram @atalantabc – Newsby

Inoltre, non si tratta nemmeno del primo incrocio tra le due squadre: nella stagione 2021/22 Atalanta e Bayer Leverkusen si sono incontrate negli ottavi di finale proprio di Europa League. In quell’occasione il risultato finale ha sorriso al club nerazzurro: vittoria in rimonta per 3-2 a Bergamo e per 0-1 in Germania grazie al gol di Jeremy Boga.

L’ultima partita del club bergamasco contro una squadra della Bundesliga, invece, risale ai quarti di finale di Europa League 2021/22, quando venne eliminato dal Lipsia. Dopo l’1-1 dell’andata in Germania, i nerazzurri persero 0-2 a Bergamo nel match di ritorno. Per i tedeschi, invece, l’ultimo incontro con una squadra della Serie A è molto recente: nelle semifinali di questa stagione la formazione di Xabi Alonso ha, infatti, battuto la Roma per 0-2 nel match d’andata per poi pareggiare per 2-2 il ritorno, garantendosi il pass per la finale di Dublino.

Questa sarà l’ottava finale di una grande competizione europea tra una squadra tedesca e una italiana, e la prima dalla finale di Champions League del 2010, quando l’Inter sconfisse il Bayern Monaco 2-0. In Coppa UEFA/Europa League, è la prima dal 1997, anno in cui lo Schalke 04 superò l’Inter ai calci di rigore dopo il pareggio nelle partite di andata e ritorno.

Le italiane ad aver raggiunto una finale di Europa League prima dell’Atalanta non hanno avuto un finale felice, entrambe a causa del Siviglia: la prima a cadere all’ultimo atto contro gli spagnoli è stata l’Inter nella stagione 2019/20; la seconda, invece, è stata la Roma, che nella scorsa stagione si è dovuta arrendere solamente ai calci di rigore dopo l’1-1 dei tempi regolamentari e supplementari L’Atalanta, quindi, potrebbe essere la prima squadra italiana a vincere l’Europa League da quando la competizione ha cambiato nome. Fino ad ora, il trofeo è stato conquistato solo da squadre di Spagna, Portogallo, Inghilterra o Germania. L’ultimo club italiano ad aver vinto la Coppa UEFA, invece, è stato il Parma, nel 1999.

I favori del pronostico, però, sono tutti per il Leverkusen, squadra che sta vivendo un’annata spettacolare, durante la quale non ha ancora conosciuto la sconfitta. Oltre a non aver perso nemmeno una partita nel proprio campionato nazionale e nella Coppa di Germania, infatti, le Aspirine hanno sempre vinto o pareggiato anche in Europa League: fino a questo momento il bilancio nella competizione europea è di 9 vittorie e 3 pareggi su 12 partite disputate. Se il club tedesco dovesse vincere anche stasera, diventerebbe la quarta squadra ad alzare il trofeo da imbattuta dopo il Chelsea nel 2018/19, il Villareal nel 2020/21 e l’Eintracht Francoforte nel 2021/22.

Bayer Leverkusen
Bayer Leverkusen | Instagram @bayer04fussball – Newsby

Questa, però, non sarà solamente una finale storica per i due club in generale, ma anche e soprattutto per i rispettivi allenatori: all’età di 66 anni e 117 giorni, Gian Piero Gasperini diventerà l’allenatore più anziano al debutto in una finale di una grande competizione europea, nonché il più anziano in assoluto dai tempi di Jupp Heynckes nella finale di Champions League del 2013 (68 anni e 16 giorni). Dall’altra parte, Xabi Alonso, con i suoi 42 anni e 179 giorni, sarà il più giovane allenatore a prendere parte a una finale europea dai tempi di Roberto Di Matteo nella finale di Champions League del 2012 (41 anni e 356 giorni), anch’egli contro Heynckes.

La finale di stasera, però, non interessa direttamente solo l’Atalanta: se i nerazzurri dovessero vincere l’Europa League e finire al quinto posto in campionato, garantirebbero la qualificazione in Champions League anche alla sesta classificata in Serie A, fattore che premierebbe la Roma di De Rossi.

Impostazioni privacy