YouTube alla conquista della tv nel 2022. Ma Twitch non resta a guardare

La Ceo di YouTube punta su apprendimento ed NFT e lancia la sfida alle fake news. Ma i numeri del social di Amazon sono in continua crescita: raggiunte 67 miliardi di ore di visualizzazione in dieci anni

YouTube
Foto Unsplash by Alexander Shatov
newsby Alessandro Boldrini27 Gennaio 2022


NFT, contenuti informativi, lotta alle fake news e conquista della televisione: sono queste le priorità per il 2022 di YouTube. Ad annunciarle è stata Susan Wojcicki, Ceo della piattaforma video di Google dal 2014. “Lo schermo televisivo è quello su cui abbiamo riscontrato la crescita maggiore nel 2021 – afferma Wojcicki –. Stiamo esplorando nuovi modi per portare il meglio di YouTube sullo schermo tv e aiutare le persone a interagire in maniera ancora più semplice con i video”.

Merito, questo, dei televisori connessi a Internet, che hanno permesso la fruizione di contenuti alternativi a quelli delle emittenti tradizionali. Non a caso YouTube è stata la prima piattaforma web a scalfire la centralità del mezzo televisivo. Ora, però, rischia di essere ripagata con la stessa moneta, vista la costante ascesa di Twitch, il social viola di proprietà del colosso Amazon. Basti pensare che, in media, il servizio di streaming conta oltre 2,5 milioni di utenti in diretta a qualsiasi ora.

La crescita di Twitch spaventa YouTube?

Inoltre, si contano più di sette milioni di streamer che creano contenuti ogni mese; mentre in appena dieci anni dalla sua fondazione la piattaforma ha sfondato quota 67 miliardi di ore complessive online, pari a circa otto ore a testa per ogni persona sulla faccia del pianeta. Una concorrenza non indifferente per il servizio web di Google, dunque. Concorrenza che, come raccontiamo in questo articolo, è uno dei principali fattori che ha contribuito al crollo in Borsa di alcuni dei colossi tech più popolari durante la pandemia.

Viene dunque da chiedersi se non sarà proprio Twitch a ridimensionare YouTube proprio come quest’ultimo ha fatto con la televisione. Sarà il tempo a dircelo. Intanto, però, la piattaforma video mira a farsi largo anche nel campo dell’educazione. “Le persone – aggiunge Wojcicki – si rivolgono a YouTube ogni giorno per imparare, che si tratti di avere un aiuto per fare i compiti, approfondire nuovi interessi o sviluppare competenze per iniziare una nuova carriera.

Lotta alle fake news e investimento in NFT

Da qui la decisione di puntare maggiormente su canali come Mi Aula e YouTube Edu. Allo stesso tempo, la Ceo ha annunciato un’ulteriore stretta contro la disinformazione, investendo sui sistemi di revisione dei contenuti e apportando dei correttivi all’algoritmo che li controlla. L’obiettivo del 2022 è “mantenere le visualizzazioni” dei “contenuti ‘borderline’ al di sotto dello 0,5% delle visualizzazionicomplessive, dichiara Wojcicki.

Da ultimo, il focus dell’azienda è sugli NFT come possibile nuovo metodo di guadagno per i creatori di contenuti. Oltre agli abbonamenti, alla vendita di prodotti e alla ripartizione del fatturato degli annunci pubblicitari, secondo Wojcicki i token non fungibili (ossia i certificati di autenticità di opere digitali, come spieghiamo qui) “hanno messo in evidenza un’opportunità prima inimmaginabile.


Tag: TwitchYouTube