Sanremo 2022, Tananai ultimo esulta: effetto FantaSanremo o scaramanzia?

Il cantautore milanese si dà alla pazza gioia alla scoperta della classifica di Sanremo, chiusa proprio da lui: ecco i possibili motivi di questa reazione

newsby Redazione6 Febbraio 2022



Gli effetti del FantaSanremo sul Festival si sono visti, eccome, anche tra i cantanti. Tananai è infatti arrivato ultimo a Sanremo 2022, ma ha esultato lo stesso. E in maniera tanto smodata quanto incontrollata.

Tananai ultimo: i possibili motivi della sua gioia

La reazione del 26enne cantante e cantautore milanese, che ha portato sul palco dell’Ariston il brano ‘Sesso occasionale’, è stata postata sui social. Alla lettura del nome dell’ultimo classificato di Sanremo 2022 da parte di Amadeus, Tananai si è scatenato. Irrefrenabile la gioia sua e di chi lo circondava in quel momento.

Una possibile chiave di lettura, inutile negarlo, è come detto quella del FantaSanremo. Un gioco che è nato come un simpatico esperimento, ma che ha preso rapidamente il sopravvento anche nelle stesse esibizioni dei cantanti. Lo dimostrano i frequenti “Ciao zia Mara” e “Papalina” pronunciati sul palco dell’Ariston. E il fatto che l’ultimo classificato guadagnasse punti quanto il terzo, forse, ha inciso nella gioia di Tananai.

Flop a Sanremo, successo nella vita: i precedenti

Va peraltro ricordato che a Sanremo arrivare indietro, storicamente, non è per forza un male. Nella storia non mancano i casi di artisti che non convinsero affatto la giuria del Festival, ma poi fecero il boom in radio, nei negozi di dischi e magari nei concerti. Uno dei casi più noti è quello di Vasco Rossi, che lasciò di stucco l’Ariston nel 1983 con ‘Vita spericolata’ a un anno dalle polemiche di ‘Vado al massimo’. Ma quella posizione da fanalino di coda (penultimo nella classifica finale) contribuì alla sua fortuna.

Incredibile pensare anche a ciò che avvenne a Sanremo 1985, dove penultimo fu invece Zucchero. Che al Festival presentò però una delle canzoni più famose non solo del suo repertorio, ma della storia della musica italiana: ‘Donne’. A proposito di donne, fece flop nel 1997 Carmen Consoli con la sua ‘Confusa e felice’, subito eliminata. Era l’edizione della vittoria finale dei Jalisse. Ultimissimi nel 2005 anche i Negramaro con ‘Mentre tutto scorre’, ma Tananai magari penserà a un mostro sacro della musica, milanese come lui. Si tratta di Adriano Celentano, escluso dalla finale del 1966. La canzone presentata quell’anno all’Ariston? ‘Il Ragazzo della via Gluck’.


Tag: Adriano CelentanoFantasanremoFestival di Sanremo 2022NegramaroSanremo 2022TananaiVasco RossiZucchero Fornaciari