Spazio, terremoti e Dna delle stelle in una nuova mappa della Via Lattea

La nuova mappa della Via Lattea offre una migliore comprensione delle stelle presenti nella nostra galassia

newsby Redazione13 Giugno 2022



Le stelle sono sconvolte da terremoti che ne modificano la forma e hanno un Dna che ne racconta la storia, grazie alla firma chimica degli elementi di cui sono fatte: sono le novità della nuova mappa della Via Lattea, la più dettagliata ottenuta dalla missione Gaia dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), alla quale l’Italia partecipa con Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e Agenzia Spaziale Italiana (Asi). Presentati oggi in una conferenza stampa online, i dati sono in via di pubblicazione in una serie di articoli, ai quali la rivista “Astronomy & Astrophysics” dedica un numero speciale.

Una migliore comprensione delle stelle

Per eoni, l’umanità ha osservato le stelle, cercando di capire il suo posto nell’universo, interrogandosi sugli astri e sulle galassie a distanza“, spiega il video dedicato alla presentazione della novità. “Con la tecnologia attuale, siamo ora in grado di esplorare ulteriormente e in modo più dettagliato che mai. Con l’osservatorio spaziale Gaia, l’agenzia spaziale europea mira a creare la mappa multidimensionale più accurata e completa del nostro quartiere astronomico, la Via Lattea. Un’impresa davvero erculea e rivoluzionaria. Ora la missione ha superato un altro traguardo con una terza versione completa dei dati“.

Con ogni nuova versione, le stelle osservate, gli oggetti del sistema solare e gli oggetti extragalattici aumentano e vengono aggiunti ulteriori dettagli a quella che è già la panoramica più dettagliata della nostra galassia. La novità di questo rilascio di dati è che tutti gli spettri per un numero significativo di stelle e altri oggetti possono essere utilizzati per determinare con precisione luminosità, temperatura, massa e composizione chimica“.


Tag: SpazioStelle