Vaccino Covid, come e quando prenotarlo nelle varie regioni

Dopo il personale sanitario, ora la priorità sono gli over 80, che in alcune regioni hanno già iniziato a ricevere le dosi del farmaco

CureVac, il candidato vaccino è efficace solo al 47%: crolla il titolo
Una dose del vaccino contro il coronavirus (Unsplash)
newsby Alessandro Bolzani5 Febbraio 2021


Nonostante i ritardi nella consegna delle dosi da parte delle case farmaceutiche, la campagna vaccinale sta andando avanti e negli ultimi giorni è entrata in una nuova fase. Dopo il personale sanitario, ora la priorità sono gli over 80, che in alcune regioni hanno già iniziato a ricevere il vaccino. È il caso, per esempio, dell’Emilia Romagna e della Provincia autonoma di Bolzano. Tra l’8 e il 15 febbraio, anche Puglia, Umbria, Valle d’Aosta e Friuli Venezia-Giulia passeranno alla nuova fase. Andiamo a vedere come si stanno preparando le varie regioni alla somministrazione del vaccino agli over 80.

Abruzzo

In Abruzzo è iniziata la somministrazione del vaccino ai cittadini over-80 che si erano prenotati tramite il portale Abruzzo Sanità Online, fornendo il proprio codice fiscale e il numero della tessera sanitaria. Per ora le dosi sono state inoculate a una settantina di abitanti di Ancarano, il paese della provincia di Teramo scelto come comune-pilota della campagna vaccinale anti-Covid. Dal 12 febbraio, a Teramo e l’Aquila sono iniziate le somministrazioni dei vaccini AstraZeneca alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco. Nei prossimi giorni si partirà anche a Pescara e a Chieti. Inoltre, la piattaforma dedicata al personale scolastico è diventata operativa.

L’Abruzzo ha aderito alla piattaforma di prenotazione di Poste Italiane. Quest’ultima consentirà di esprimere il proprio interesse per il vaccino online, col Postamat (utilizzando la tessera sanitaria), chiamando un call center o tramite i palmari dei portalettere.

Basilicata

In attesa dell’attivazione della piattaforma di prenotazione di Poste Italiane, in Basilicata, dal 10 febbraio, sono iniziate le vaccinazioni nei comuni sotto i 10mila abitanti con maggior incidenza di cittadini over 80. Da lunedì 22 febbraio, inoltre, le dosi inizieranno a essere somministrate anche a Potenza e a Matera.

Provincia autonoma di Bolzano

A causa della scarsa adesione del personale sanitario alla vaccinazione (circa il 60%), la Provincia autonoma di Bolzano ha già iniziato da alcuni giorni a somministrate le dosi avanzate agli ultraottantenni. La decisione, presa in accordo con Roma, è stata dell’assessore alla Sanità della Provincia autonoma, Thomas Widmann. Sul sito ufficiale è possibile trovare tutti i numeri di telefono dei Centri di prenotazione dell’Azienda sanitaria.

Calabria

La Calabria ha scelto di contattare tramite le Asl i pazienti da vaccinare. Nino Spirlì, il presidente della Regione, ha comunicato che la somministrazione del vaccino agli over 80 inizierà il 22 febbraio. “Per una maggiore efficacia di tale azione di prevenzione la vaccinazione di tale popolazione target, sarà condotta dai Medici di Medicina Generale, presso i propri ambulatori ovvero presso i Centri di Vaccinazione delle Aziende Sanitarie“, ha spiegato in un post su Facebook

Campania

In Campania, la somministrazione del vaccino anti-Covid agli over 80 è iniziata il 13 febbraio. Le prime vaccinazioni si sono svolte nella Mostra d’Oltremare e nei punti vaccinali di Capri e Anacapri.
Al momento è ancora possibile prenotarsi sull’apposita piattaforma web, inserendo il codice fiscale e il numero della tessera sanitaria. Nel form vanno inseriti anche il numero di telefono e l’indirizzo e-mail.

Emilia Romagna

Dal 2 febbraio, l’Emilia Romagna ha iniziato a somministrare il vaccino anti-Covid agli ultraottantenni assistiti a domicilio e ai loro coniugi. Sono le stesse Aziende sanitarie a contattare i cittadini da loro assistiti per fissare un appuntamento. Come preannunciato da Stefano Bonaccini, il presidente della Regione, da alcuni giorni è iniziato l’invio delle lettere agli altri cittadini ultraottantenni, contenenti tutte le informazioni utili e le tempistiche per la prenotazione.
Dal 15 febbraio, i cittadini dell’Emilia Romagna nati nel 1936 o negli anni precedenti possono iniziare a prenotare il vaccino, che inizierà a essere somministrato dal 16 febbraio. Dal primo marzo toccherà agli over 80 nati tra il 1937 e il 1941. È possibile prenotare il vaccino recandosi agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup) o nelle farmacie che effettuazione prenotazioni Cup; online tramite il Fasciolo Sanitario Elettronico (Fse), l’app ER Salute e il CupWeb; oppure telefonando ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica.

Friuli Venezia-Giulia

Dal 10 febbraio, in Friuli Venezia-Giulia gli over 80 possono prenotare il vaccino anti-Covid rivolgendosi agli sportelli del Cup, alle farmacie abilitate e al call center regionale (0434 223522). Le somministrazioni delle dosi sono iniziate il 15 febbraio. “Le agende rimarranno aperte per fissare la prima dose fino al 28 marzo e contiamo di completare il lavoro, per gli over 80, nella settimana tra il 18 e il 25 aprile”, ha spiegato Riccardo Riccardi, il vicepresidente della Regione, negli scorsi giorni.

Lazio

Chi vive nel Lazio può prenotare la vaccinazione tramite un apposito portale (attivo dal primo febbraio). Per completare l’operazione, effettuabile a nome degli anziani con più di 80 anni anche da familiari e conoscenti, è sufficiente fornire il codice fiscale. Sul portale è possibile selezionare il luogo nel quale vaccinarsi tra quelli disponibili. Dopo aver ricevuto la prima dose, il richiamo verrà prenotato in automatico e dovrà essere fatto nella stessa sede. Le somministrazioni del vaccino sono iniziate lunedì 8 febbraio.

Dal primo marzo, inoltre, negli studi dei medici inizierà la somministrazione del vaccino di Oxford-AstraZeneca alle persone di 54 e 55 anni. Ad aprile si passerà ai 53enni e ai 52enni e così via. L’arrivo di nuove dosi potrebbe accelerare i tempi. In ogni caso, la somministrazione procederà a ritroso, dai 55 anni ai 18 anni.

Liguria

Come anticipato da Giovanni Toti, in Liguria i cittadini ultraottantenni possono prenotare il vaccino dalle 23:00 del 15 febbraio sul sito prenotavaccino.regione.liguria.it. Chi ha meno familiarità col computer può rivolgersi (dalle 6 alle 20 del 16 febbraio) al numero verde 800.938.818 (contattabile, dal 17 febbraio, dalle 8 alle 18). Per prenotare è necessario avere con sé la tessera sanitaria e il codice fiscale. Per evitare sovrapposizioni, la regione ha scaglionato l’accesso alle registrazioni in questo modo: dal 16 febbraio si potranno prenotare gli over 90, dal 17 anche gli over 85 e dal 18 gli ultraottantenni. Inoltre, dal 16 febbraio è possibile effettuare le prenotazioni attraverso i Cup e possono essere fatte a nome dell’anziano da parte di terzi (a patto che siano in possesso della sua tessera sanitaria).

Dal 12 febbraio, inoltre, sono iniziati i “Silver Vaccine Days”, con le immunizzazioni dei primi over 80, estratti a sorte in ogni Asl. Il noto architetto Renzo Piano è stato il primo ultraottantenne a ricevere il vaccino nella Regione.

Lombardia

In Lombardia gli ultraottantenni possono prenotare la vaccinazione anti-Covid dal 15 febbraio. È possibile farlo sul sito vaccinazionicovid.servizirl.it oppure rivolgendosi al medico di famiglia o alla farmacie. Per informazioni sulla campagna vaccinale e sulla gestione dell’emergenza coronavirus è possibile contattare il numero verde 800.89.45.45. La somministrazione delle dosi è iniziata il 18 febbraio.

Marche

Proprio come la Calabria, anche le Marche hanno adottato la piattaforma di Poste Italiane. Dal 12 febbraio gli over 80 possono prenotare il vaccino anti-Covid tramite il portale https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o il numero verde 800.009966. In pochi passaggi è possibile avere la prenotazione per il vaccino, con il luogo, la data e l’orario dell’appuntamento: in quella sede, una volta somministrata la prima dose, sarà subito comunicato il giorno per il richiamo.
La somministrazione delle dosi è iniziata il 20 febbraio.

Molise

In Molise i cittadini ultraottantenni (o che compiranno 80 anni nel corso del 2021) possono prenotare il vaccino anti-Covid dal 10 febbraio. Per farlo è possibile utilizzare un’apposita piattaforma online nella quale inserire codice fiscale e numero della tessera sanitaria. La compilazione della scheda può essere fatta, in nome e per conto dell’assistito, anche da familiare, tutore o altro soggetto preposto all’assistenza dell’anziano. In fase di adesione viene richiesto un numero di cellulare e/o un indirizzo email al quale inviare la validazione della scheda di adesione e le comunicazione relative a giorno e luogo di convocazione per la somministrazione del vaccino. Oltre al canale online, è disponibile il call center sanitario 800329500 da fisso; per chi chiama da cellulare c’è il numero 0865.724242. Il call center è operativo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18, e il sabato, dalle 8 alle 12. È disponibile un canale e-mail per assistenza al seguente indirizzo: adesionivaccinazionicovid@regione.molise.it.
Per persone non autosufficienti o che non riescano a recarsi presso un Centro vaccinale, neppure accompagnati, la vaccinazione sarà a domicilio. Questa informazione viene chiesta in fase di compilazione della scheda.

Piemonte

In Piemonte la somministrazione del vaccino anti-Covid agli ultraottantenni è iniziata domenica 21 febbraio. Dal 15 febbraio, gli over 80 possono prenotarsi contattando il proprio medico di medicina generale per dare la pre-adesione. Tocca al medico compilare l’adesione per i propri assistiti, indicando una priorità “alta” o “normale”, e chiarendo se il soggetto può recarsi all’appuntamento o deve essere vaccinato al domicilio. Saranno invece le Asl a inviare l’sms o la mail con l’appuntamento.
Il personale docente e non docente, invece, può effettuare la prenotazione sul portale https://www.ilpiemontetivaccina.it/.

Puglia

Sul portale Puglia Salute, la prenotazione del vaccino per gli over 80 è iniziata l’11 febbraio. Oltre che sul sito, i cittadini possono anche registrarsi delle farmacie fornite di FarmaCup (fornendo il loro codice fiscale) o contattando telefonicamente il Cup. La somministrazione delle dosi agli ultraottantenni inizierà lunedì 22 febbraio. La campagna vaccinale per i docenti e il personale scolastico, invece, è iniziata il 20 febbraio.

Sardegna

In Sardegna, come dichiarato dall’assessore alla sanità Mario Nieddu, la somministrazione del vaccino agli over 80 è iniziata 20 febbraio (almeno nel Medio Campidano). Dal 17 febbraio è possibile effettuare la prenotazione tramite la piattaforma Cup Web, un apposito numero di telefono (1553) o il medico di famiglia.

Sicilia

Come reso noto da Maria Letizia Di Liberti, la dirigente del dipartimento Attività Sanitarie della Regione Sicilia, le vaccinazioni per gli over 80 sono iniziate il 20 febbraio.
Anche la Sicilia si è affidata alla piattaforma per le prenotazioni sviluppata da Poste Italiane. Dal 15 febbraio è possibile prenotarsi tramite il portale “prenotazioni.vaccinicovid.gov.it”o telefonando al numero verde 800.009.966 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 (esclusi sabato e festivi).t

Toscana

In Toscana, la seconda fase della campagna vaccinale è iniziata il15 febbraio. I cittadini over 80 vengono contattati dal proprio medico di famiglia, che comunica loro il luogo e il giorno della vaccinazione.

Provincia autonoma di Trento

Gli ultraottantenni che vivono a Trento possono prenotare il vaccino attraverso il Cup. L’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento ha comunicato di voler completare la vaccinazione di tutti gli over 80 entro marzo.

Umbria

In Umbria la somministrazione del vaccino ai cittadini con più di ottant’anni è iniziata il 15 febbraio. Le prenotazioni sono aperte dal 12 febbraio, tramite il Cup delle farmacie abilitate o attraverso il portale Cup Umbria. Chi sceglie questa seconda opzione deve fornire il proprio codice fiscale e il numero di cellulare. Chi desidera informazioni sui vaccini (non sulle prenotazioni) può contattare il numero verde:  800 192 835.

Valle d’Aosta

In Valle d’Aosta gli over 80 possono prenotare il vaccino già da alcuni giorni. Tutti i cittadini interessati possono chiamare il numero 0165546222 tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00 per ricevere maggiori informazioni.

Veneto

In Veneto, la somministrazione del vaccino anti-Covid agli over 80 è iniziata il 15 febbraio. Dal 22 febbraio in poi, inoltre, dovrebbero essere vaccinati anche i cittadini con più di 75 anni. Sarà il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Prevenzione a fornire indicazioni su modalità e tempistiche per accedere ai punti vaccinali. Il numero verde a cui richiedere ulteriori informazioni è 800 46 23 40.


Tag: CoronavirusVaccino