Tumore al seno, allerta sintomi silenziosi: massima attenzione a questi

Il cancro al seno è un tumore maligno che si sviluppa in seguito alla crescita di cellule mammarie anomale: ecco i sintomi a cui fare attenzione.

Individuare il cancro al seno nelle sue fasi iniziali non è facile perché i segni e i sintomi sono diversi per ognuno e generalmente, non mostra segnali evidenti nella fase iniziale. La maggior parte dei sintomi del cancro vengono scoperti dalle donne durante le normali attività quotidiane, spesso si notano sostanziali cambiamenti che fanno preoccupare.

Tumore al seno sintomi iniziali per riconoscerlo
Come riconoscere il cancro al seno: i sintomi. Foto: Freepik – (newsby.it)

Conoscere l’aspetto e la sensazione del seno ed essere attenti a determinati cambiamenti, (come notare la presenza di un nodulo), può aiutarti a rilevare precocemente la malattia quando è più facile da trattare. Di seguito, scopriamo tutto ciò a cui occorre fare attenzione per diagnosticare questo tumore in tempo.

Sintomi del tumore al seno: non sottovalutare questi segnali

Il cancro al seno è un tumore maligno che si sviluppa dalla crescita incontrollata di cellule mammarie anomale. Le cellule irregolari e che si dividono rapidamente si accumulano nel tempo formando una massa o un grumo. I tumori maligni possono diffondersi ad altre parti del corpo se non trattati. Sebbene sia più comune nelle donne, anche gli uomini possono svilupparlo: il rischio nella vita di un uomo è di circa 1 su 883.

Sintomi tumore al seno: non sottovalutare questi segnali
Carcinoma mammario: i sintomi del tumore al seno. Foto: Freepik – (newsby.it)

Il sintomo più comune è un nuovo nodulo o massa (anche se la maggior parte dei noduli al seno non sono tumori). Una massa indolore e dura con bordi irregolari ha maggiori probabilità di essere un cancro, ma possono anche essere morbidi, rotondi o addirittura dolorosi. Altri possibili sintomi includono:

  • Gonfiore di tutto o parte del seno (anche se non si avverte alcun nodulo)
  • Dolore al seno o al capezzolo
  • Retrazione del capezzolo (ruotamento verso l’interno)
  • Pelle del capezzolo o del seno arrossata, secca, desquamata o ispessita
  • Secrezione dai capezzoli
  • Linfonodi ingrossati sotto il braccio o vicino alla clavicola (a volte questo può essere un segno di diffusione anche prima che il tumore sia abbastanza grande da essere palpabile).

Molti di questi sintomi possono anche essere causati da condizioni benigne (non cancerose) del seno. Tuttavia, è importante far controllare qualsiasi nuova massa mammaria, nodulo o altro cambiamento da un operatore sanitario esperto in modo che la causa possa essere trovata e trattata, se necessario.

Quando si tratta di cancro, la diagnosi precoce è importante, ma lo è anche la riduzione del rischio con diverse scelte di stile di vita sana. Ad esempio gli esperti consigliano di fare attività fisica e mantenersi in forma. Inoltre è fondamentale sottoporsi regolarmente a esami di screening. Le donne di età compresa tra 25 e 39 anni dovrebbero prendere in considerazione un esame clinico del seno ogni uno o tre anni. Quelle con età pari o superiore a 40 anni dovrebbero sottoporsi a un esame del seno annuale e a una mammografia di screening.

Impostazioni privacy