Selfie di Gasparri con foto di Willy: scatta la polemica, post cancellato

Il senatore di Forza Italia aveva postato su Twitter un autoscatto nello studio televisivo di Tg2 Post, che trattava la vicenda di Colleferro

newsby Lorenzo Grossi12 Settembre 2020


Un selfie sorridente scattato in uno studio televisivo da Maurizio Gasparri, con sullo sfondo la foto di Willy Monteiro Duarte, fa esplodere la polemica sul web. È quello che è successo al senatore di Forza Italia, che ha scelto di mostrarsi nello studio del Tg2 Post in cui era stato invitato. Il tema della puntata era proprio la vicenda del 21enne ucciso a Colleferro lo scorso 5 settembre. La polemica è cresciuta a tal punto che lo stesso Gasparri alla fine ha deciso di togliere il post da Twitter.

Le altre gaffe di Gasparri sui social

Non è certo la prima volta che Gasparri si lascia andare a delle gaffe sui social. Il giorno dopo Italia-Inghilterra dei Mondiali 2014, il senatore di Forza Italia scrisse su Twitter: “Fa piacere mandare a fare… gli inglesi, boriosi e coglioni”. Dopo la liberazione di Greta e Vanessa, le due volontari rapite in Siria nell’estate 2014, dal suo profilo ufficiale arrivò un commento relativo a presunte dichiarazioni delle ragazze. “Vanessa e Greta, sesso consenziente con i guerriglieri? E noi paghiamo!”. Ma era un’invenzione totale che circolava sul web. Gasparri si difese poi così: “È una notizia che ho trovato su un sito, Piovegovernoladro. Mi sono limitato a chiedere se fosse vero”. Per poi aggiungere: “Un sito riportava che lo avevano detto le due ragazze ai pm. Io registro e chiedo, non ho affermato nulla. Quel sito è autorevole? Che ne so”.

A una fan di Fedez, che difendeva il cantante etichettato da Gasparri come un “coso dipinto”, lui le rispose: “Meno droga, più dieta, messa male”. Anni fa, poi, un utente postò una foto in cui il faccione barbuto di Jim Morrison era accompagnato da una scritta riguardante quelle classiche bufale che circolano sugli immigrati. Il senatore commentò: “Una vergogna”. Poco dopo litigò con un profilo social chiamato Puffo Brontolone, che scrisse “Io odio Gasparri”. Secca la risposta di quest’ultimo: “Non c’è cura per te, spacciato”.


Tag: Maurizio GasparriWilly Monteiro Duarte