Salvini: “Libri scolastici gratis o detraibili fino alle superiori”

Il leader della Lega ha anche rivendicato la dignità delle scuole paritarie, degli istituti tecnici e delle scuole professionali

newsby Redazione23 Agosto 2022



Proprio come Giorgia Meloni, anche Matteo Salvini, il leader della Lega, ha dedicato parte del suo intervento al meeting Cl ai possibili interventi sull’istruzione. Tra le sue proposte c’è stata anche quella di “estendere alle medie e alle superiori” la previsione “che i libri di testo siano gratuiti o detraibili“. Ciò comporterebbe “poca spesa e molta resa“. Salvini ha anche rivendicato la dignità delle scuole paritarie, degli istituti tecnici e delle scuole professionali. “La libertà di scelta dev’essere sacrosanta“. Ha poi definito “fondamentale” potenziare il legame tra il mondo scolastico e quello del lavoro. Sul fronte dell’università, il segretario della Lega ha proposto di togliere il test d’ingresso per la facoltà di medicina e rinviare il giudizio sugli studenti meritevoli di proseguire il percorso alla fine del primo anno, come avviene già in Francia.

Energia, Salvini: “Bene tetto ma pensiamo al nucleare”


Salvini ha poi affrontato la questione energetica. “Va bene il tetto dell’energia. Ma ora nel mondo sono in costruzione centro centrali nucleari: se l’Italia vuole essere indipendente dal punto di vista energetico non può essere l’unico grande Paese a dire di no alle centrali pulite“, ha affermato. Ha poi ribadito il “no” categorico del centrodestra alla legalizzazione di qualsiasi tipo di droga.


Tag: EnergiaLegaMatteo SalviniScuola