Razzismo, Bartolo (Pd): “Problema ancora presente in Europa”

Ceccardi: "Lega ha votato contro il testo proposto perché non parla del problema del razzismo che discrimina sulla base delle differenti opinioni"

Foto | Newsby
Newsby Redazione 11 Novembre 2022

È stata votata una relazione che tratta il tema del razzismo in Europa. Lo vediamo dilagare con questa guerra e con gli ultimi fatti di Catania. Le Ong sono arrivate in un porto sicuro in cui è stata fatta una cernita delle persone che potevano scendere. Si è parlato di sbarchi selettivi e di ‘carico residuale’, qualcosa di disumano“. Così l’eurodeputato del Partito Democratico, Pietro Bartolo, a margine della sessione Plenaria in cui è stata votata una relazione sulla giustizia razziale e l’antirazzismo nell’Ue. “Dobbiamo combattere i fenomeni di discriminazione, e la risoluzione votata in Plenaria è un modo per farlo. L’Europa parli in merito a razzismo e immigrazione con un’unica voce, come ha fatto durante la Pandemia e con la guerra in Ucraina“, ha concluso Bartolo.

Razzismo, Ceccardi (Lega): “C’è anche quello politico, che discrimina chi la pensa diversamente”

Anche l’eurodeputata della Lega Susanna Ceccardi ha affrontato l’argomento. “Il razzismo è un tema importante che non va sottovalutato, ma bisogna affrontarlo sotto molteplici aspetti. La Lega ha votato contro il testo proposto – una relazione sulla giustizia razziale e l’antirazzismo nell’Ue, proposta in sessione Plenaria dai Socialisti e Democratici – perché non parla del problema del razzismo che discrimina sulla base delle differenti opinioni. Tanta ideologia e molta ipocrisia. Non accettiamo lezioni di ipocrisia da una Sinistra europea che, per certi versi, è anche razzista“, ha concluso.

Weber: “Serve umanità e una soluzione europea, Italia non va lasciata sola”

Tutti devono rispondere egualmente sulla battaglia per la gestione della migrazione: non servono battaglie tra Italia e Francia, ma una soluzione europea che si componga di due aspetti: il primo è un controllo dei confini e il secondo è la solidarietà europea. L’Italia non va lasciata da sola“. Lo ha dichiarato il capogruppo del PPE Manfred Weber uscendo da Palazzo Chigi dopo l’incontro con Giorgia Meloni.

Dobbiamo mostrare di essere umani e che aiutiamo le persone, ma allo stesso tempo l’Italia non dev’essere lasciata da sola. L’Europa ha bisogno di stabilità con governi stabili, la maggioranza degli italiani ha votato per avere questo governo e mi auguro che faccia al meglio inserendosi nella mentalità europea. Sappiamo che il ministro Tajani ha una visione europea e garantisce su questo, servono parlamenti nazionali forti e mentalità europeista. La Francia chiede sospensione dei ricollocamenti? Credo che serva solidarietà in generale“, ha concluso Weber.

Impostazioni privacy