Meloni vede Draghi: “Chiesti 8 miliardi per lavoro”, poi attacca il RdC

"Sussidi non vadano a ventenni, ma a chi percepisce pensioni di invalidità", attacca Meloni. "Stato emergenza? Se prorogato, Green pass non funzionava"

newsby Redazione4 Novembre 2021



Abbiamo portato al presidente del Consiglio alcune nostre rivendicazioni e proposte, oggi, sulla manovra. Partendo dalle tasse, su cui Fratelli d’Italia rivendica che 8 miliardi vadano interamente sul lavoro e sul taglio del cuneo contributivo, da dividersi tra aziende e lavoratori. Possibilmente con priorità a giovani e donne“. Così la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, dopo l’incontro di mercoledì sera con il premier Mario Draghi a Palazzo Chigi, durato un’ora e mezza.

Meloni contro il reddito di cittadinanza

Abbiamo parlato di reddito di cittadinanza“, ha quindi rivelato alla stampa Meloni. Che ha quindi nuovamente bocciato in maniera molto netta la misura: “Fratelli d’Italia è contraria, ma almeno chiediamo si possano mettere paletti. Abbiamo poi ribadito che i controlli vanno fatti prima di dare il reddito“.

Fratelli d’Italia ritiene che i soldi che finora sono andati a chi non meritava il sussidio devono invece andare ad aiutare ad esempio i pensionati con pensione di invalidità. È indegna una nazione che riconosce fino a 780 euro a un ventenne in ottima salute e dà la pensione di 270 euro a chi ha un’invalidità“, ha aggiunto Giorgia Meloni a proposito del reddito di cittadinanza.

“Se Green pass funziona, basta stato di emergenza”


Sulle misure che il Governo prenderà nelle prossime settimane per il contrasto al Covid, invece, Meloni non si è sbottonata. “Dello stato di emergenza si è parlato – ha dichiarato –. A proposito di una sua eventuale proroga, il presidente Draghi ha detto di non aver ancora deciso e di voler vedere l’andamento della stagione più fredda. Mi pareva che non avesse ancora determinazioni in questo senso“.

Giorgia Meloni è quindi tornata all’attacco su un tema caro a Fratelli d’Italia: “Ma se il Governo dovesse decidere di prorogare lo stato di emergenza, dovrebbe ammettere che il Green pass non era efficace. O il Green pass funziona e non c’è bisogno di prorogare lo stato di emergenza, o è il contrario. E qualcuno nel Governo forse deve rivedere la scelta sul Green pass“.

Meloni e l’idea di una riforma presidenziale


Infine, una battuta sul Quirinale e sul presidente della Repubblica. “Noi siamo un partito assolutamente presidenzialista. La più grande riforma che si può fare in Italia è una riforma presidenziale. Però si deve fare una legge costituzionale e il presidente va eletto dai cittadini. L’idea di un presidenzialismo de facto imposto dall’alto a me non convince“, ha spiegato Giorgia Meloni al termine dell’incontro con il premier Mario Draghi, durato un’ora e mezza.


Tag: Giorgia MeloniGovernoGreen passMario DraghiReddito di cittadinanzaStato di emergenza