Meloni: “Salone Mobile gran segnale, reddito cittadinanza diseducativo”

A Rho Fiera, Giorgia Meloni si dice ottimista ("Nel 2021 dato export ci lascia ben sperare"). Poi stronca la misura cara al M5s: "Paghetta di Stato"

newsby Antonio Lopopolo5 Settembre 2021


Giorgia Meloni vede la possibilità di un rilancio dell’economia italiana, grazie a iniziative come il Salone del Mobile, e torna a bocciare senza attenuanti il reddito di cittadinanza. Questo il senso principale del suo intervento da Rho, nell’ambito di una giornata che l’ha vista tornare a fare fronte comune con la Lega di Matteo Salvini.

Meloni e il Supersalone: “Successo per rapporto italiani con casa”


Il ritorno del Salone del Mobile è un grande segnale. Non era facile, non era scontato“, ha detto Giorgia Meloni, arrivando in Fiera Rho Milano per visitare il Supersalone. “C’è stato un lungo dibattito e un lungo lavoro – ha sottolineato la leader di Fratelli d’Italia. Però è un segnale di ripartenza che è fondamentale per il nostro Made in Italy, per il quale è iniziato un 2021 che ci fa ben sperare“.

Pare che la contrazione dell’anno scorso rispetto ad altri settori sia stata più contenuta. È stato un settore che ha retto anche grazie, forse, al rapporto che gli italiani hanno avuto con la casa nell’epoca Covid. Ma anche grazie alle scelte politiche che sono state fatte e che ho condiviso, come il Superbonus eccetera“. Quindi, ha concluso Meloni: “Sicuramente ci lascia ben sperare soprattutto il dato dell’export, molto significativo“.

Reddito di cittadinanza pesantemente bocciato: “Paghetta di Stato”


Tutt’altra opinione, invece, per il reddito di cittadinanza. Tale misura, secondo Giorgia Meloni, “è stata uno strumento diseducativo. E io mi rifiuto di pensare che, come fu detto al tempo del governo giallo-verde per esempio per il Mezzogiorno d’Italia, quella potesse essere una soluzione. Lo sviluppo è un modo di liberare la gente dalla povertà, non mantenerla con la paghetta di Stato come vogliono fare i 5 Stelle“.

Chiaramente ciò avviene per un fatto di consenso, che è una responsabilità grave che la politica si pone. Proprio perché so cos’è la povertà, la voglio combattere davvero. E non la voglio mantenere tale quale“. Queste le severe parole scelte dalla presidente di Fratelli d’Italia, a margine della visita al Supersalone, edizione speciale del Salone del Mobile, alla Fiera di Rho. Una vera e proprio controreplica alle posizioni del ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Andrea Orlando, e del presidente del M5S, Giuseppe Conte. Ossia due sostenitori del reddito di cittadinanza, invece definito da Giorgia Meloni addirittura “metadone di Stato“.


Tag: Fratelli d'ItaliaGiorgia MeloniReddito di cittadinanzaRhoSalone del Mobile