Mattarella: “Non respingere i migranti quando sono sulle navi”

Nel suo recente intervento a Strasburgo, Hakainde Hichilema ha espresso la propria preoccupazione nei confronti dei flussi migratori

newsby Redazione7 Luglio 2022



Il presidente zambiano, Hakainde Hichilema, ha detto a Strasburgo che serve l’apertura di canali formali per arrestare il problema dei migranti alla fonte lavorando insieme, nella convinzione che non sia salutare respingere le persone sulle navi una volta che hanno avuto accesso nei vostri Paesi mentre è possibile evitare questo in anticipo, in modo proattivo. Io sottoscrivo queste parole“. Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riportando le parole di Hichilema durante l’assemblea parlamentare zambiana a Lusaka. “‘Serve la apertura di canali formali per arrestare questo problema alla fonte – ha aggiunto – lavorando insieme, nella convinzione che non sia salutare respingere le persone sulle navi una volta che hanno avuto accesso nei vostri Paesi mentre è possibile evitare questo in anticipo, in modo proattivo’. Sottoscrivo queste parole“, ha concluso Mattarella.

Hichilema: “Oggi rischiamo un nuovo impoverimento”

Nel suo recente intervento a Strasburgo, Hakainde Hichilema, il presidente dello Zambia, ha espresso la propria preoccupazione nei confronti dei flussi migratori. “Oggi rischiamo un nuovo impoverimento, rappresentato dall’emigrazione disordinata e irregolare verso occidente di tante energie giovanili, che sarebbero preziose per lo sviluppo del continente“, ha sottolineato. “L’agevolazione della circolazione della manodopera dovrebbe e potrebbe contribuire allo scambio di conoscenze tra pari, migliorando il flusso di informazioni e portando innovazioni“, ha aggiunto. “Accordi formali per la circolazione delle persone tra le nostre regioni contribuiranno anche a ridurre la migrazione illegale“.


Tag: migrantiSergio Mattarella