Manovra, Calenda: “Salvini sul tetto del contante? Tutte idiozie”

Il leader di Azione: "Questa manovra non ha nulla sulle cose fondamentali", quindi bisogna distogliere l'attenzione con "dibattiti inutili"

newsby Andrea Corti9 Dicembre 2022



A margine di una conferenza stampa alla Camera dei deputati, Carlo Calenda, il leader di Azione, è tornato a parlare della Manovra 2023. “Le parole di Salvini sul tetto al contante? Sono tutte idiozie. Questa manovra non ha nulla sulle cose fondamentali” quindi il governo deve distogliere l’attenzione con “dibattiti inutili“. “Il provvedimento sul pos è antistorico. Lo fanno apposta così si chiacchiera su una ‘cacchiata’ e non si vedono le cose più importanti. Secondo me quest’anno gli italiani si indebiteranno per curarsi“, ha sottolineato Calenda.

Terzo Polo, Calenda: “Oggi nasce federazione di centro riformista”


Calenda ha poi parlato della federazione di centro creata per realizzare un partito unico tra Azione e Italia Viva nel minor tempo possibile. “Abbiamo costruito un comitato di gestione politica cioè coordineremo tutte le decisioni insieme dalle amministrative al Parlamento. Nasce oggi una grande federazione politica di centro riformista. Chi comanda? Avremo ruoli diversi. Io sono il leader politico come successo alle elezioni, ma con Matteo ci sentiamo ogni giorno e prendiamo decisioni insieme“.

Il testo dell’Intesa, articolato in quattro punti, stabilisce che “Azione e Italia Viva, con il presente atto, danno vita a una federazione (la ‘Federazione’), attraverso la quale partecipare in modo coordinato all’attività politica, con l’obiettivo di arrivare entro il tempo più breve possibile alla costituzione di un partito unico dei liberaldemocratici che sia aperto a tutte le forze e le energie liberali, riformiste e popolari che si riconoscano nei valori della Repubblica e respingano ogni forma di populismo di destra e di sinistra“.


Tag: Carlo CalendaTerzo polo