Lavoro, Landini: “Patto proposto da Draghi? Parliamo di contratti piuttosto”

"Lunedì saremo a Palazzo Chigi per un confronto", ha spiegato il segretario generale della CGIL. "Abbiamo scritto come triplice sindacale una lettera a Draghi chiedendo di aprire un confronto sul lavoro", ha aggiunto

newsby Lorenzo Sassi23 Settembre 2021



Al termine dell’Assemblea annuale di Confindustria, Maurizio Landini, il segretario generale della CGIL, ha parlato con i giornalisti del patto proposto da Mario Draghi.  “Il patto che proporrei è quello di fare dei contratti che riconoscano il valore del lavoro affinché si superi la precarietà, affermando al contempo i diritti. Questo è il tema. Credo sia necessaria una legge sulla rappresentanza perché a quel punto valgono i contratti nazionali. Così si rilancia il valore del contratto anche per le tutele. Abbiamo scritto come triplice sindacale una lettera a Draghi chiedendo di aprire un confronto sul lavoro. Lunedì saremo a Palazzo Chigi per discuterne. Parleremo degli ammortizzatori sociali e delle conseguenze dello sblocco dei licenziamenti“, ha aggiunto Landini.

Lavoro, Misiani (Pd): “Bene Draghi. Nuovo patto sociale tra politica e parti sociali”


Anche il senatore del Pd Antonio Misiani ha commentato le parole del premier Draghi. “Noi condividiamo molto quello che ha detto oggi il presidente Draghi. Questo è il momento di un nuovo patto sociale per il lavoro, per gli investimenti e le riforme che abbiamo scritto nel Pnrr. È il momento di condividere le scelte strategiche del futuro del Paese tra la politica e le parti sociali“, ha concluso Misiani.


Tag: Antonio MisianilavoroMaurizio Landini