Il monito della Nato alla Russia: “Pronti a difenderci da azioni ibride”

L’avvertimento della Nato lanciato a Mosca: “Sosteniamo e siamo solidali con gli alleati colpiti. Agiremo individualmente e collettivamente per affrontare queste azioni e continueremo a coordinarci da vicino”

Vladimir Putin nel corso del suo discorso dopo le elezioni ha detto che il conflitto fra la Russia e la Nato “porterebbe a una situazione tale da essere ad un passo dalla Terza guerra mondiale”. Il capo del cremlino ha continuato: “Credo che nessuno voglia questo scenario. Siamo favorevoli ai colloqui di pace, ma non perché il nemico abbia esaurito le munizioni. Se è davvero serio e vuole costruire la pace a lungo termine“. L’aumento delle attività ibride da parte della Russia sui territori degli Stati appartenenti all’Alleanza Atlantica preoccupa la Nato, che invia un avvertimento a Mosca.

La Nato avverte la Russia: “Continueremo a rafforzare la resilienza e a sostenere l’Ucraina

Gli alleati della Nato sono profondamente preoccupati per le recenti attività maligne sul territorio alleato, comprese quelle che hanno portato a indagini e accuse contro numerosi individui in relazione ad attività statali ostili che hanno colpito la Repubblica Ceca, l’Estonia, la Germania, la Lettonia, la Lituania, la Polonia e il Regno Unito”, ha scritto il Consiglio Nord Atlantico dell’Alleanza in una nota. “Questi incidenti fanno parte di una campagna di intensificazione delle attività che la Russia continua a svolgere in tutta l’area euro-atlantica, anche sul territorio dell’Alleanza e tramite delegati. Ciò include disinformazione, sabotaggio, atti di violenza, interferenze informatiche ed elettroniche, campagne di disinformazione e altre operazioni ibride. Gli alleati della Nato esprimono la loro profonda preoccupazione per le azioni ibride della Russia, che costituiscono una minaccia alla sicurezza degli alleati“.

Mostra dei mezzi militari della guerra in Ucraina a Mosca
Mostra dei mezzi militari della guerra in Ucraina a Mosca | ANSA/ ALBERTO ZANCONATO – Newsby.it

L’avvertimento continua: “Sosteniamo e siamo solidali con gli alleati colpiti. Agiremo individualmente e collettivamente per affrontare queste azioni e continueremo a coordinarci da vicino. Continueremo a rafforzare la nostra resilienza e ad applicare e migliorare gli strumenti a nostra disposizione per contrastare e contestare le azioni ibride russe e garantiremo che l’Alleanza e gli alleati siano preparati a scoraggiare e difendersi da azioni o attacchi ibridi. Condanniamo il comportamento della Russia e invitiamo la Russia a rispettare i suoi obblighi internazionali, così come fanno gli alleati con i loro. Le azioni della Russia non dissuaderanno gli alleati dal continuare a sostenere l’Ucraina“.

Putin ha messo in mostra tank e droni Nato abbattuti in Ucraina

Putin ha ribadito che l’invio d’aiuti dall’America e dall’Europa “non cambierà il corso del conflitto e non impedirà alla Russia di raggiungere i suoi obbiettivi”. Il leader russo ha messo in mostra tank e droni Nato abbattuti in Ucraina. Dmitry Peskov, suo portavoce, ha detto: “È un’esibizione di trofei di guerra che riscuote grande interesse fra gli abitanti di Mosca, fra gli ospiti della nostra capitale e fra tutti i russi. Possiamo vedere, tutti, come sono state conciate le armi del nemico“. La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova ha commentato: “È l’occasione di vedere come l’Occidente sta distruggendo la pace sul pianeta. Quest’esibizione sarà di grande interesse per tutti coloro che ancora credono nei mitizzati valori occidentali. O proprio non riescono a rendersi conto dell’aggressione scatenata dalla Nato contro il popolo russo”.

Impostazioni privacy