Giorgia Meloni e la sua idea di Europa: “Confederale, e con il nucleare”

A Strasburgo per incontrare la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola, Giorgia Meloni spiega come vorrebbe che l'Ue si evolvesse

La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni
Foto | Newsby
newsby Redazione6 Luglio 2022



Mattina di incontri qui al Parlamento europeo di Strasburgo. Prima con la Presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, poi con il premier della Repubblica Ceca, Petr Fiala“. Lo ha detto la deputata Giorgia Meloni nell’ambito di un’intensa giornata di lavoro a Strasburgo. Tanti i temi trattati dalla leader di Fratelli d’Italia, dalla sua idea di Europa del futuro alle ricette per uscire dall’emergenza energetica.

Giorgia Meloni, però, è partita dall’elogio della neo presidente del Parlamento europeo. “Roberta Metsola era stata votata anche dalla delegazione del gruppo dei conservatori, e crediamo abbia un profilo compatibile con il lavoro che abbiamo fatto in questi anni. Incontri proficui e occasioni di dibattito su tematiche non più rinviabili“, ha aggiunto la leader di Fratelli d’Italia.

Un nuovo modello di Europa: l’idea di Giorgia Meloni


Segue quindi l’indicazione sul futuro dell’Unione secondo Giorgia Meloni. “Com’è noto, io vorrei un’Europa confederale. Che facesse meno e facesse meglio, che lavorasse sul principio della sussidiarietà. Vorrei un’Europa nella quale Bruxelles non fa quello di cui può meglio occuparsi Roma, e fa invece quello di cui Roma da sola non può occuparsi“. Così la leader FdI, in un punto stampa fuori dall’emiciclo in Parlamento europeo.

A me pare che quello che ci racconta la crisi è che il modello di base europeo ha avuto dei limiti. Questo perché noi pretendevamo di normare come si cucinano gli insetti. E non ci accorgevamo che non avevamo una strategia energetica, una strategia di difesa e di politica estera. O che non avevamo autosufficienza alimentare“, ha aggiunto Meloni.

Energia, anche nucleare: “È soluzione a tutti i problemi”


Quindi i temi legati ai problemi nell’approvvigionamento di gas e benzina, ma anche alla transizione ecologica. “Credo nel mix energetico e in tutti gli strumenti che possano permetterci l’indipendenza da altri Paesi – ha spiegato Meloni –. Il nostro grande obiettivo rimane la fusione nucleare, tecnologia straordinaria sulla quale l’Italia, attraverso Eni, è messa in una posizione importante“. E la leader di FdI, a margine della giornata delle votazioni sulla Tassonomia europea, ha ribadito la sua posizione sul nucleare: “Per me è la soluzione a tutti i problemi“.


Tag: Energia NucleareEuropaFratelli d'ItaliaGiorgia MeloniParlamento EuropeoRoberta MetsolaStrasburgo