Elezioni, Salvini: “Vi assicuro che al ministero dell’Interno ci andrà un uomo o donna della Lega”

Il leader della Lega, Matteo Salvini, è intervenuto nella serata di ieri a Ostia, presso lo stabilimento Il Venezia, per aprire la campagna elettorale

newsby Vanessa Ciccarelli25 Agosto 2022



Il leader della Lega, Matteo Salvini, è intervenuto nella serata di ieri a Ostia, presso lo stabilimento Il Venezia, per aprire la campagna elettorale, incontrare i sostenitori, il direttivo locale impegnato nella campagna elettorale sul territorio e supportare i candidati espressi da questo quadrante della capitale.

Secondo Salvini, a prescindere dall’esito del voto, che si terrà il prossimo 25 settembre, al ministero dell’Interno ci sarà un esponente della Lega: “Vi assicuro che al ministero dell’Interno al prossimo Governo ci andrà un uomo o una donna della Lega“, le sue parole. E ancora: “C’è una marea di immigrati che vota Lega“.

“Leva obbligatoria per ragazzi per combattere fenomeno baby gang”


Tra le proposte avanzate dal leader della Lega per combattere il fenomeno delle baby gang c’è anche quello di reintrodurre la leva obbligatoria. “Il servizio obbligatorio su base provinciale sarebbe una ottima proposta per combattere il fenomeno delle baby gang“, ha spiegato Salvini, che poi ha aggiunto: “Enrico Letta è riuscito a farsi fischiare dalla platea di Rimini con la proposta dell’asilo dell’obbligo“.

Salvini: “Prelazione su direttiva Bolkestin, se non ha cinghiale sei romano serie B”


Salvini ha quindi parlato di Roma e di Ostia, giudicando insufficiente, fino a questo momento, l’operato del sindaco del PD della Capitale, Roberto Gualtieri. “Noi daremo diritto prelazione su direttiva Bolkestein. Con l’amministrazione Gualtieri Roma non è mai stata più sporca, perfino peggio della Raggi e ce ne vuole. Il movimento 5 stelle ha fatto cadere il Governo per il termovalorizzatore“, ha sottolineato.

“A chi assegnare case popolari a Ostia lo decide la politica”


Infine, il leader della Lega si è rivolto direttamente agli abitanti di Ostia: “Avete 33 giorni per essere portatori sani del cambiamento, in un momento di crisi economica prima vengono gli italiani. A chi assegnare le case popolari a Ostia lo decide la politica“.
E ancora: “Chi dice che la flat tax è per i ricchi è fuori dal mondo, Calenda è un fenomeno quando dice che aiuta Berlusconi“, ha concluso l’ex ministro degli Interni.


Tag: elezioniLegaMatteo SalviniOstia