Di Battista: “Sotto Grillo padre padrone non ci sto”

Lo storico esponente ex del Movimento 5 Stelle annuncia che non si candiderà alle elezioni politiche del 25 settembre

newsby Redazione9 Agosto 2022



“Politicamente oggi non mi fido di Beppe Grillo” che “ancora, in parte, fa da padre padrone” e “io sotto Grillo non ci sto”. Lo dice in un video pubblicato sui social Alessandro Di Battista, che poi precisa. “Io non dimentico quello che Grillo ha fatto per il paese e anche per me”, “perché se sono la persona che sono”, con “determinati valori”, “è anche perché me li ha insegnati Grillo e Gianroberto Casaleggio. Di Battista sottolinea che “Grillo ci ha rimesso una valanga di soldi con il Movimento 5 Stelle, nonché tranquillità personale”.

M5s, Di Battista: “Costretto a lasciare, mi impedirono di fare capo”


Alessandro Di Battista torna indietro nel tempo, specificando alcune situazioni precedenti. “Io di fatto sono stato costretto a lasciare il M5s, proprio perché soprattutto Grillo ha indirizzato il Movimento nel “governo dell’assembramento”. “Ma anche precedentemente io ho avuto momenti difficili, quando fondamentalmente mi hanno impedito di fare il capo politico del M5s evitando di votare, quando non hanno neppure voluto pubblicare i voti degli Stati Generali perché io avevo preso il triplo dei voti di Di Maio. “E quindi non si doveva far sapere”.

Elezioni, Di Battista: “Tanti del M5s non mi vogliono, niente candidatura”


“Non ritengo ci siano le condizioni per una mia candidatura alle prossime elezioni politiche”. Così su Twitter Alessandro Di Battista postando un video in cui spiega di aver sentito Giuseppe Conte e “anche parlando con lui”, avere “compreso che ci sono tante componenti dell’attuale M5s che non mi vogliono, da Grillo passando per Fico”. L’ex 5s parla anche di alcune interviste: “Le più gentili erano ‘se torna si deve allineare’ e le meno erano ‘non abbiamo bisogno di lui perché è un distruttore tipo Attila”, “quando forse i disboscatori di consensi sono stati altri”. Su Conte afferma: “È stato molto sincero, “è un galantuomo”.


Tag: Alessandro Di BattistaBeppe GrilloGiuseppe ConteMovimento 5 Stelle