Conte sulla guerra in Ucraina: “La pace è uscita dai radar”

Il leader del Movimento 5 Stelle: "Che strategia è quella di inseguire una chimerica vittoria sulla Russia? L'unica via d'uscita è un negoziato di pace"

newsby Redazione24 Settembre 2022



Ieri sera, prima che iniziasse il silenzio elettorale, Giuseppe Conte ha chiuso la campagna del Movimento 5 Stelle con un comizio in piazza Santi Apostoli, a Roma. L’ex presidente del Consiglio si è soffermato, in particolare, sulla guerra in Ucraina. “Ma questa guerra con quale via d’uscita la stiamo affrontando? Vogliamo un negoziato di pace o no? Il governo dei migliori ci ha detto o pace o condizionatori ma la pace è scomparsa dai radar e ora dobbiamo spegnere pure il riscaldamento. Che gran successo!“, ha osservato.

Ucraina, Conte incita la folla: “Vogliamo la pace!”


Che strategia è quella di inseguire una chimerica vittoria sulla Russia? L’unica via d’uscita è un negoziato di pace. Pace, ripetiamolo forte tutti insieme. Lo volete capire? Vogliamo la pace, facciamoci sentire!“, ha aggiunto Conte, invitando la folla a esprimere il propri desiderio di una risoluzione pacifica del conflitto tra Russia e Ucraina.

“Ci davano per morti, siamo in buona salute”


Non sono mancati dei riferimenti al futuro elettorale del Movimento 5 Stelle. “Ci avevano dati per morti. Questa piazza però mi sembra sintomo di buona salute. Ancora una volta si sono sbagliati. Domenica è un momento importante per la nostra comunità nazionale: dobbiamo scegliere e comprendere la portata storica di questo voto“, ha dichiarato Conte.


Tag: Elezioni 2022Giuseppe ConteMovimento 5 StelleUcraina