Comunali Roma, Calenda con Raggi
e Gualtieri: “Trovateci Michetti”

Nuovo incontro tra i candidati nella Capitale in aula Giulio Cesare al Campidoglio. Intanto, bagno di folla al VI Municipio per la sindaca uscente e Conte

newsby Andrea Corti15 Settembre 2021



Clima disteso e scherzoso tra Carlo Calenda, Virginia Raggi e Roberto Gualtieri in occasione di un incontro in Campidoglio organizzato dalle Acli. I tre candidati sindaco di Roma, mentre posavano per i fotografi, hanno sottolineato l’assenza del candidato del centrodestra, Enrico Michetti. A quel punto Calenda, leader di Azione, ha commentato sarcasticamente: “Facciamo un comitato ‘Trovateci Michetti’…”.

Roma, dibattito sulle politiche sociali in Campidoglio


L’incontro organizzato dalle Acli era incentrato sul tema delle politiche sociali. Nel corso del dibattito Gualtieri, candidato del centrosinistra ed ex ministro all’Economia, ha detto che “come sottolinea molto bene il rapporto delle Acli, Roma oggi non è una città per bambini, per donne, per anziani, per tutte le persone più fragili a causa della pandemia e di un taglio delle risorse per le politiche sociali da parte di questa amministrazione e di una assenza di collaborazione con tutto il mondo del terzo settore e del volontariato.


“Le priorità sono quelle che proseguono il lavoro già iniziato – ha dichiarato invece la sindaca Raggi, in corsa per un secondo mandato con il Movimento 5 Stelle -. Per gli anziani abbiamo puntato sul co-housing, per le famiglie sul microcredito. Per quanto riguarda i giovani abbiamo ricominciato a mettere a bando degli immobili gratuitamente a patto che gli imprenditori assumano giovani. L’errore è stato quello di scegliere persone che non si sono dimostrate all’altezza, la forza è stata quella di cambiarle”.


“Bisogna parlare delle soluzioni. I parchi spesso si trasformano da aree di decoro ad aree di degrado. Roma è una citta in cui vivono molte persone anziane e fragili e vanno aiutate a sentirsi meno insicure. A Roma c’è un associazionismo molto forte che deve avere spazio. Raggi ha detto che non ho fatto nulla da ministro? – ha ribattuto Calenda -. Mamma mia, ho lavorato 12 mesi insieme a lei… La verità è che dall’altro lato non c’era risposta e che i soldi che vengono dati al Comune non vengono spesi”.

Bagno di folla per Conte e Raggi al VI Municipio


Ieri, invece, nel VI Municipio della Capitale si è tenuto un evento per la campagna elettorale della sindaca uscente, Virginia Raggi. Presenti anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e l’ex presidente del Consiglio e attuale capo politico del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte. Tante le persone e i curiosi accorsi per ascoltare le parole della prima cittadina.

Non è stato scelto un luogo qualunque della periferia, ma un’area dove la Giunta comunale ha dedicato molto tempo e risorse per riqualificarla. “Sono orgoglia di essere la sindaca delle periferie”, ha detto Raggi mentre interveniva l’ex premier Conte. “Sei le mi dice che mi sono ricreduto sulla Raggi, non offende la sindaca, ma me”, ha sottolineato invece il presidente del M5S, entrando nel parco allestito per l’iniziativa.


Tag: Carlo CalendaElezioni AmministrativeEnrico MichettiGiuseppe ConteLuigi Di MaioRoberto GualtieriRomaVirginia Raggi