Centrodestra, Tajani: “Non ci sono divisioni, i problemi sono a sinistra”

Il coordinatore di Forza Italia ribadisce l'unità della coalizione, annunciando anche il progetto di presentarsi con un unico partito di cdx alle politiche del 2023

newsby Redazione30 Settembre 2021



A pochi giorni dalle elezioni comunali, i leader di centrodestra continuano a smentire le voci sui malumori all’interno della coalizione. In merito alle possibili divisioni è intervenuto nuovamente il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani. “Nessuna divisione, siamo uniti. I fatti sono fatti, tutto il resto sono chiacchere” ha chiarito Tajani. “I problemi se mai sono a sinistra, con Raggi che attacca i candidati. Divisioni interne ci sono anche a Napoli e Torino” conclude.

Partito unico di centrodestra, Tajani: “Nel 2023 ci presenteremo”


Il centrodestra è forte e unito, tanto da pensare di presentarsi alle elezioni politiche del 2023 come un unico partito. “I rapporti sono costruttivi, bisogna solo maturarne l’idea” ha sottolineato Tajani. Il coordinatore di FI ha parlato poi dei successi ottenuti dal partito, sottolineando la vittoria di Forza Italia per alleggerire la pressione fiscale: “Non ci sarà alcuna tassa sulla casa“.

Milano,”Vittoria di Bernardo? Sicuramente si va al ballottaggio”


In tutte le città noi combattiamo per rappresentare un’alternativa alla sinistraha poi aggiunto Tajani, prima di spostare il discorso sulle delicate elezioni di Milano. “A Milano ci sono tanti problemi da risolvere, saranno i milanesi a decidere. Di sicuro si andrà al ballottaggio” ha detto.

Reddito di cittadinanza, Tajani: “Un fallimento”


Il coordinatore di Forza Italia ha lanciato una stoccata anche al M5S e alla misura del reddito di cittadinanza. “Il Movimento 5 Stelle deve accettarlo, il reddito di cittadinanza è un fallimento. I fondi vanno usati per le politiche sociali, come raddoppiare le pensioni agli invalidi” ha poi specificato Tajani.

Tajani sull’intervista di Berlusconi a La Stampa: “È stata smentita”


L’ultima riflessione di Tajani ha riguardato l’annuncio di Silvio Berlusconi in merito all’intervista apparsa sulla Stampa. Il coordinatore di FI ha ribadito che Berlusconi ha smentito le parole a lui attribuite, sottolineando di non aver mai rilasciato alcuna intervista al quotidiano torinese. Il leader di FI, secondo la Stampa, era intervenuto in particolare sulla vicenda di Luca Morisi, sottolineando quanto la vicenda potesse rivelarsi un danno per la Lega e per Salvini, aggiungendo che Morisi aveva l’unico “difetto” di essere gay.

 


Tag: Antonio TajaniCentrodestraelezioniForza ItaliaLuca MorisiMilanoSilvio Berlusconi