Bonomi: “Reddito di cittadinanza? Un fallimento”

Il presidente di Confindustria Carlo Bonomi ribadisce la sua posizione sul reddito di cittadinanza a margine di Federmanager a Roma

newsby Vanessa Ciccarelli12 Novembre 2021



L‘industria ha la responsabilità di far ripartire il Paese. Sappiamo che deve essere strutturale e solida per il debito che abbiamo contratto come Italia, molto importante“. Così ha esordito Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, a margine di Federmanager a Roma. “Il reddito di cittadinanza è stata una misura fallimentare. Avevamo sempre detto che la parte di contrasto alla povertà è importante dobbiamo dare a loro una risposta, ma il provvedimento per come è stato fatto non dà risposte e non intercetta chi vuole lavorare. Sembra più un disincentivo al lavoro nel Mezzogiorno, probabilmente si vuole fare un fallimento più costoso adesso. Il provvedimento del patent box deve essere ripristinato, questo ci aspettiamo con la manovra” così Carlo Bonomi presidente di Confindustria a margine di Federmanager a Roma.

Nucleare, Bonomi: “Centrali di nuova generazione? Perché no”


POLITICA (Roma). “Per il nucleare la posizione del Paese è stata chiara con il referendum dell’87 ma nel frattempo sono passati 34 anni, l’Italia ha sviluppato nuovi modi di ricerca in tutti i campi“. Così Carlo Bonomi presidente di Confindustria a margine di Federmanager a Roma. “Teniamo conto che 14 Paesi dell’UE hanno centrali e sono tutti vicini a noi. Vedo una posizione dello Stato molto laica, si potrà aprire una riflessione se le centrali di nuova tecnologia consentiranno di avere una energia pulita e sicura“. Così il presidente di Confindustria sulla possibile apertura di centrale nucleari in Italia.


Tag: Carlo BonomiFedermanagerReddito di cittadinanza