Ucraina, Zelensky: “Nessun occupante è al sicuro sul nostro territorio”

Oggi, 24 agosto, ricorre la giornata dell'indipendenza dell'Ucraina. Il presidente ucraino: "Dobbiamo essere consapevoli che in settimana la Russia potrà tentare di fare qualcosa di particolarmente brutto, qualcosa di particolarmente crudele"

newsby Redazione24 Agosto 2022



Oggi, 24 agosto, ricorre la giornata dell’indipendenza dell’Ucraina e nei giorni scorsi, il presidente Volodymyr Zelensky aveva lanciato l’allarme: “Dobbiamo essere consapevoli che in settimana la Russia potrà tentare di fare qualcosa di particolarmente brutto, qualcosa di particolarmente crudele“.

Zelensky: “Nessun occupante è al sicuro sul nostro territorio”


E proprio in occasione di questa ricorrenza, Zelensky è tornato a rivolgersi al popolo ucraino: “Nessun occupante si sente al sicuro sulla nostra terra. Tutti i collaborazionisti sanno di non avere futuro. E tutti noi non lo crediamo soltanto: vediamo che il nostro stato ha una prospettiva“, ha affermato nel suo consueto videomessaggio serale.

E ancora: “Sono grato a tutti coloro che difendono i veri valori. Sono grato a tutti coloro che aiutano l’Ucraina. Sono grato a tutti coloro che, dal 24 febbraio, hanno scelto la strada della lotta per ciò che rende la vita reale: per la libertà, per l’indipendenza“, ha concluso il presidente dell’Ucraina.

Mattarella: “In ore drammatiche convinta solidarietà italia”

Forte sostegno all’Ucraina arriva anche dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Nella ricorrenza della Festa Nazionale, desidero rinnovare, in quest’ora così drammatica, a lei e a tutti i suoi concittadini l’espressione più convinta di solidarietà, vicinanza e sostegno della Repubblica Italiana all’Ucraina, impegnata a fronteggiare la brutale e ingiustificata aggressione operata da parte della Federazione Russa, contro la quale legittimamente resiste“, le sue parole.

Ucraina, Draghi a Zelensky: “L’Italia è con voi, ricostruiremo tutto”


L’Italia è vicina al vostro popolo, alle famiglie delle vittime, ai milioni costretti a fuggire. Dall’inizio del conflitto, gli italiani hanno accolto migliaia di vostri concittadini nelle proprie case, con calore, affetto, generosità. Il nostro Governo vi ha fornito e continuerà a fornirvi sostegno politico, finanziario, militare e umanitario. Vogliamo aiutarvi a difendervi, a raggiungere una pace duratura, nei termini che riterrete accettabili. Come ho detto durante la mia visita a Kiev, ricostruiremo tutto, insieme. Continueremo a essere al vostro fianco in questo cammino. Auguro a tutti voi, una buona Festa nazionale“. Così il premier Mario Draghi in un videomessaggio al presidente Volodymyr Zelensky in occasione della festa nazionale dell’Ucraina.

Da Washington 3 miliardi di dollari per addestrare e finanziare le forze ucraine

Nel frattempo, gli Stati Uniti sono pronti ad annunciare l’invio di 3 miliardi di dollari per “l’assistenza alla sicurezza“. Il pacchetto – che è il più consistente di quelli finora varati da Washington – prevede fondi per addestrare e finanziare le forze ucraine nei prossimi anni e finanziare future commesse per droni ed altro equipaggiamento bellico. A differenza dei pacchetti di supporto annunciati finora, che prevedono aiuti immediati con armi e munizioni che gli Usa prendono dai propri arsenali, questo è finalizzato a garantire le future esigenze di sicurezza di Kiev, assicurando al governo ucraino il perdurare dell’assistenza Usa.


Tag: UcrainaVolodymyr Zelensky