Ucraina, Zelensky: “Da Usa 820 milioni in aiuti” | Bombe a Mykolayiv: “Riparatevi”

La cronaca del 129esimo giorno di guerra in Ucraina, tra scontri sul campo e sforzi diplomatici: tutti gli aggiornamenti

newsby Alessandro Bolzani2 Luglio 2022


La 129esima giornata dall’inizio della guerra in Ucraina è iniziata con delle forti esplosioni udite a Mykolayiv, città capoluogo dell’omonimo oblast. Lo ha riferito il sindaco Oleksandr Senkevich in un post su Telegram, tramite il quale ha anche invitato i cittadini a restare nei rifugi. “Ci sono forti esplosioni in città! Restate nei rifugi”. Le esplosioni sono state precedute da sirene antiaeree.

Ucraina, le forze russe hanno lanciato delle bombe a grappolo su Sloviansk

Dopo aver lanciato delle bombe a grappolo su Mykolayiv, le forze russe hanno fatto lo stesso a Sloviansk, una città del Donetsk. Nell’attacco hanno perso la vita quattro persone e altre sette sono rimaste ferite. Lo ha comunicato Vadym Lyakh, il capo dell’amministrazione militare-civile della città, tramite un post su Facebook. “Il microdistretto di Lymany è stato preso di mira”, si legge sul social. “Barvinkivska, Pidhirna, Danylevsky Street. Un settore privato pacifico dove non ci sono strutture militari. Di conseguenza, quattro persone sono morto e sette sono rimaste ferite. Sloviansk è stata colpita con proiettili a grappolo. Si aprono sopra la testa, come fuochi d’artificio, ma invece della bellezza portano la morte. Tali proiettili non causano la distruzione completa degli edifici, però sono molto pericolosi per le persone. Il 90% di chi è rimasto coinvolto nell’attacco era per strada”. Lyakh ha invitato i cittadini a non lasciare le abitazioni, se non per motivi di urgenza, ed evitare gli assembramenti.


Intanto il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha annunciato un’importante novità. “Gli Stati Uniti hanno annunciato un nuovo pacchetto di supporto per l’Ucraina, che include potenti sistemi NASAMS che rafforzeranno in modo significativo la nostra difesa aerea“, ha affermato Zelensky. Ha poi aggiunto: “Sono particolarmente grato agli Stati Uniti d’America e personalmente a Biden. Abbiamo lavorato duramente per questa fornitura. in totale, questo pacchetto vale 820 milioni di dollari e, oltre al NASAMS, include anche munizioni di artiglieria e radar“.

Il leader ceceno Ramzan Kadyrov: “Lysychansk è circondata”

“La città di Lysychansk, nell’Ucraina orientale, è completamente circondata. A breve comincerà un offensiva su vasta scala”. Lo ha dichiarato il leader ceceno Ramzan Kadyrov.

 


Tag: GuerraRussia