Mondiali 2022, come gestirà il traffico il Qatar durante il torneo?

È previsto l’arrivo di oltre un milione di visitatori per assistere alla Coppa del Mondo della FIFA: ma crescono le preoccupazioni sul fatto che il traffico sarà in grado di far fronte all’aumento dei numeri

Lo skyline di Doha, capitale del Qatar
Foto Pixabay | Konevi
newsby Lorenzo Grossi24 Aprile 2022


Si avvicinano i Mondiali di calcio 2022 e in Qatar si sta progettando come garantire un flusso di traffico regolare durante la competizione. Per ovviare a questo obiettivo, in nuovo centro di gestione stradale è stato lanciato dall’Autorità per i lavori pubblici Ashghal. Il nuovo dipartimento lavorerà a stretto contatto con il Temporary Traffic Control Center (TTCC). Visualizzerà i movimenti del traffico e rispondere rapidamente a eventuali modifiche ai piani stradali durante il torneo. Le telecamere a circuito chiuso ad alta tecnologia permetteranno alle autorità di monitorare il traffico agli incroci e sulle strade trafficate. I vari filmati potranno consentire alle forze dell’ordine di identificare i conducenti che commettono gravi violazioni della circolazione. Se necessario, anche di multarli.

La gestione del traffico in vista dei Mondiali

Parlando con Qatar Radio, l’ingegnere Adullah Al Qahtani, responsabile di tutto il sistema operativo ha dichiarato che la nazione del Golfo e tutte le sue autorità sono “pronte” per ospitare un torneo di successo. Il contributo fondamentale arriverà dai grandi sforzi e all’efficiente pianificazione strategica. “Il ruolo di Ashghal nell’ospitare la Coppa del Mondo è operativo. Si articolerà in piani d’azione in tre fasi: prima, durante e dopo l’evento”, ha detto Al Qahtan.

Un team di esperti ha esaminato tutte le strade che circondano gli stadi del Mondiale per un rapporto completo sulla loro sicurezza, i progressi e qualsiasi potenziale osservazione in merito al traffico. “La mossa mira a controllare la qualità della strada, dei cartelli, delle barriere di sicurezza, del sistema di drenaggio, dell’illuminazione stradale, dei segnali stradali e degli attraversamenti pedonali, tra gli altri. Il tutto per garantire la preparazione per ospitare il grande evento sportivo”, ha aggiunto. I risultati hanno poi permesso agli esperti di conoscere i lavori di manutenzione necessari per assicurare la sicurezza delle strade per la comunità. È così stata poi “condotta un’indagine per fare il punto su tutte le chiusure stradali e le deviazioni per trovare percorsi alternativi per utenti della strada, cittadini ed espatriati durante gli eventi sportivi”.

La situazione logistica sia durante sia dopo l’evento sportivo

“Per affrontare la situazione dopo il piano d’azione della seconda fase, durante il torneo verranno utilizzati cartelli stradali elettronici per guidare i tifosi verso i percorsi migliori per raggiungere gli stadi e le aree di parcheggio”. I cartelli sono installati in tunnel, autostrade e cavalcavia. Aiutando i fan a raggiungere tutti gli stadi per le partite. Intanto, per chi sceglierà di optare per l’auto come mezzo di trasporto, saranno disponibili aree di parcheggio intorno allo stadio e nei dintorni a seconda dei biglietti in possesso.

“La situazione del traffico sarà monitorata attraverso la sala di controllo gestita da Ashghal, chiamata Road Management Center allestita presso l’Asset Sector Building di Ashghal”, ha dichiarato Al Qahtani. La sala di controllo sarà collegata al TTCC per aggiornare le autorità su qualsiasi emergenza che potrebbe, consentendo loro di rispondere rapidamente alla questione. “I segnali stradali saranno controllati tramite telecamere a circuito chiuso avanzate per garantire il flusso del traffico durante e dopo l’evento”.


Tag: Mondiali Qatar 2022