Mark Zuckerberg ha allargato di oltre 100 acri la sua controversa tenuta alle Hawaii

L'acquisto da 17 milioni di dollari include il bacino idrico di Ka Loko, considerato ad alto rischio e che necessita di riparazioni. Ma la presenza di Zuckerberg sull'isola da tempo è malvista da parte degli abitanti locali

Marck Zuckerberg allarga la sua controversa tenuta alle Hawaii
Foto Wikimedia Commons
newsby Giulia Martensini29 Dicembre 2021


Mark Zuckerberg ha aggiunto 110 acri alla sua controversa tenuta di 1.500 acri a Kauai, nelle Hawaii, mettendo sul tavolo oltre 17 milioni di dollari per l’acquisto.

I 110 acri di terra che il fondatore di Facebook e sua moglie hanno recentemente acquistato includono il bacino idrico di Ka Loko, un bacino secolare la cui diga si è rotta nel 2006 e ha rilasciato 400 milioni di litri d’acqua che hanno ucciso sette persone sulla costa settentrionale di Kauai.

L’avvocato di Zuckerberg: “Mark e Priscilla uniti a favore dell’ambiente”

Secondo il portavoce della coppia Ben Labolt, il serbatoio è considerato ad alto rischio e non è stato riparato. Gli Zuckerberg tuttavia si sono impegnati a soddisfare i requisiti legali relativi al bacino, ha dichiarato Labolt a Business Insider.

Mark e Priscilla continuano a vivere al Ko’olau Ranch“, ha detto La Bolt. Aggiungendo che la coppia ha “lavorato a stretto contatto con un certo numero di partner della comunità per gestire un ranch funzionante. Inoltre i duepuntano a promuovere la conservazione, produrre un’agricoltura sostenibile e proteggere la fauna selvatica. E non vedono l’ora di espandere i loro sforzi per includere questa proprietà aggiuntiva“.

Polemiche sulla tenuta hawaiana del fondatore di Facebook

Ma la presenza della coppia sull’isola continua ad apparire controversa agli occhi dei residenti che vedono gli acquisti di terreni di Zuckerberg come una “nuova monarchia” che non ha rispettato la storia dell’isola.

Il recente acquisto di Zuckerberg arriva dopo due precedenti acquisizioni: un acquisto da $ 100 milioni e 750 acri effettuato alla fine del 2014 e un acquisto da $ 53 milioni da 600 acri effettuato a marzo che include una spiaggia pubblica e un ranch di bestiame.

L’enorme tenuta di Zuckerberg ha incontrato critiche e polemiche in passato. Nel 2016 il fondatore di Facebook ha fatto arrabbiare i vicini quando ha costruito un muro di pietra di 2 metri intorno alla sua proprietà. Sebbene la costruzione puntasse a ridurre il rumore della strada vicina, ha bloccato uno degli accessi più utilizzati alla spiaggia di Pila’s.

Zuckerberg ha intentato una causa contro i residenti locali

Non solo. All’inizio del 2017,  Zuckerberg ha intentato una causa contro le famiglie che avevano pretese di proprietà su appezzamenti di terreno all’interno della sua proprietà, dicendo che aveva presentato la causa per “assicurarsi che anche i proprietari parziali più piccoli venissero pagati per la loro giusta quota“. Ma i residenti hanno descritto la mossa come “neocolonialismo“.

Le cause vengono intentate per chiarire la storia spesso complicata della proprietà terriera nello stato e spesso possono costringere i proprietari a mettere all’asta le loro terre. In alcuni casi, gli imputati sono persino tenuti a pagare le spese legali del querelante, in questo caso il quinto uomo più ricco del mondo.

Questo è il volto del neocolonialismo“, affermò Kapua Sproat, professore di diritto all’Università delle Hawaii al Guardian. “Anche se una vendita forzata potrebbe non spostare fisicamente le persone, è l’ultimo chiodo nella bara che ci separa dalla terra“.

Per noi, come nativi hawaiani, la terra è un antenato. È un nonno. Semplicemente non vendi tuo nonno“, aggiunse Sproat. Zuckerberg alla fine ha abbandonato la causa, dicendo che lui e sua moglie volevano “sistemare le cose, parlare con la comunità e trovare un approccio migliore“. Gli appezzamenti di terra furono infine venduti all’asta.

Insieme alla sua tenuta alle Hawaii, Zuckerberg possiede un totale di circa 1.400 acri e 10 case a Palo Alto, San Francisco e Lake Tahoe, per un portafoglio immobiliare di $ 320 milioni.


Tag: HawaiiMark Zuckerberg