L’Italia a Expo 2020

La penisola avrà un padiglione dedicato, che racconterà ai visitatori il potere e la forza della creatività italiana, in grado di combinare l’arte, la scienza, la tradizione e la tecnologia, e di esaltare lo stile unico del "Made in Italy

newsby Redazione20 Gennaio 2020


Expo 2020 sarà l’Esposizione più inclusiva e internazionale nella storia dell’Expo e tra i circa 200 Paesi e organizzazioni partecipanti, ci sarà anche l’Italia, che è stata la prima Nazione del G7 a confermare la partecipazione alla manifestazione.
La penisola vanterà un padiglione dedicato, che racconterà ai visitatori il potere e la forza della creatività italiana, in grado di combinare l’arte, la scienza, la tradizione e la tecnologia, e di esaltare lo stile unico del “Made in Italy.
Il padiglione Italia, la cui costruzione ha preso il via lo scorso novembre, è un’opera architettonica progettata per mostrare al mondo l’innovazione italiana, mettendo in mostra con creatività e innovazione “la bellezza che unisce le persone”. Il suo progetto è firmato da Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M Ingegneria.

Il padiglione Italia

Paolo Glisenti, Commissario Generale dell’Italia per Expo 2020 Dubai, ha definito il progetto di Ratti, Rota, Gatto e F&M, un’architettura innovativa che consente di “realizzare uno spazio non solo espositivo ma rappresentativo del migliore ingegno italiano, offrendo una memorabile esperienza ai visitatori, facendo vedere al mondo competenze, talenti e ingegni multidisciplinari che possono diventare promotori di nuove opportunità formative, professionali e imprenditoriali”. Contribuiranno alla realizzazione del Padiglione diverse aziende italiane, che saranno chiamate a mettersi in gioco offrendo ai visitatori dell’Expo 2020 una chiara visione delle competenze e dell’impegno dell’Italia, nell’ambito della sostenibilità, dell’economia circolare e dell’architettura digitale.

Posizione strategica

Per quanto riguarda la sua collocazione, il Padiglione Italia sarà ubicato in una posizione di rilievo, tra le aree tematiche “Opportunità” e “Sostenibilità” e vicino a quelli di India, Germania, Arabia Saudita, Giappone e Stati Uniti.
Gioca a favore dell’Italia anche l’assenza di strutture che possano oscurare la vista del Padiglione, che sorgerà nei pressi del parco, una delle zone con più altra attrattività della prossima Esposizione Universale e la posizione e sarà collocato in una posizione chiave anche dal punto di vista dei flussi di visitatori. Secondo le stime, saranno oltre 28 mila i visitatori che ogni giorno, metteranno piede nel Padiglione Italiano, facendosi coinvolgere e ispirare dalla forte creatività del nostro Paese.

Temi del Padiglione Italia

Definito come uno degli appuntamenti chiavi dei prossimi mesi, nel documento redatto dalla cabina di regia del Ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale, che delinea le linee guida e di indirizzo strategico del 2020, la partecipazione dell’Italia a Expo 2020 rappresenterà un’ottima vetrina per mostrare al mondo intero il rilievo delle aziende italiane, rafforzato dalla creatività che contraddistingue la Penisola.
Il filoni cardine su cui si baserà il Padiglione Italia sono l’innovazione e la sostenibilità: due temi di rilevanza internazionale che verranno sostenuti e rappresentati tramite l’esposizione di eccellenze tecnologiche sostenibili, di prototipi e modelli legati al settore della cybersecurity e da programmi educativi finalizzati a promuovere salutari stili alimentari.


Tag: Expo Dubai 2020