Expo, l’Italia e i giovani di Youth4Climate sfidano il cambiamento climatico

Il commissario generale Paolo Glisenti e alcuni giovani del programma Volontari hanno preso parte a Towards COP26, un evento che anticipa i grandi appuntamenti dedicati alla questione ambientale

Uno degli elementi architettonici di Expo 2020 Dubai (Twitter - @expo2020dubai)
Uno degli elementi architettonici di Expo 2020 Dubai (Twitter - @expo2020dubai)
newsby Alessandro Bolzani23 Settembre 2021


La marcia verso Expo Dubai, evento che farà della sostenibilità uno dei suoi cavalli di battaglia, coincide con quella verso altri due grandi eventi. Si tratta dello Youth Summit e della COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021. In vista di questi appuntamenti importanti, a Masdar City si è tenuto l’incontro “Towards COP26”, a cui hanno preso parte alcuni rappresentanti del Padiglione Italia. Oltre a Paolo Glisenti, il commissario generale per la partecipazione dell’Italia a Expo, erano presenti anche i giovani del programma Volontari, alcuni dei quali prenderanno parte a COP26. Inoltre, hanno partecipato all’evento anche le giovani rappresentanti emiratine di Youth4Climate: Hoor Ahli, Haya Almansoori, Mathani Mudathir e Lara Rudar). Loro hanno approfittato dell’occasione per ribadire l’importanza di tutelare l’ambiente e contrastare il cambiamento climatico.

Glisenti: “Nuove generazioni saranno protagoniste della lotta al cambiamento climatico”

Saremo felicissimi di accogliere i visitatori al Padiglione Italia di Expo Dubai, dove la prima settimana sarà dedicata ai giovani e al cambiamento climatico”, ha dichiarato Glisenti a Towards COP26. “Dimostreremo al mondo che le nuove generazioni saranno protagoniste, con le loro competenze, del cambiamento”, ha aggiunto. L’evento è stato introdotto da Abdulla Al Nuaimi, il ministro per lo sviluppo e il cambiamento climatico degli Emirati Arabi Uniti. Non sono mancati gli interventi dell’Ambasciatore italiano Nicola Lener e della sua omologa inglese Sophia Brecknell. In generale, i partecipanti hanno più volte posto più volte il focus sull’importanza di contrastare il cambiamento climatico.

L’evento Youth4Climate

Youth4Climate: Driving Ambition sarà l’evento di apertura dell’agenda Pre-COP26, si svolgerà dal 28 al 30 settembre e sarà dedicato alle nuove generazioni. Per ognuno dei 197 Paesi membri dell’Unfccc, la Convenzione delle Nazioni Unite contro i cambiamenti climatici, parteciperanno due giovani, che saranno impegnati in dibattiti e gruppi di lavoro. Saranno anche chiamati a redigere un documento da condividere con i ministri impegnati nei lavori della Pre-COP26.


Tag: Cambiamento climaticocop26Expo Dubai 2020