Expo Dubai 2020, viaggio nel padiglione della Palestina

Il padiglione racconta la storia e i costumi del proprio paese attraverso i cinque sensi e la tecnologia. La struttura è stata realizzata per rispecchiare l'architettura tipica della Paese

newsby Redazione5 Novembre 2021



Presente anche la Palestina a Expo Dubai 2020. Il padiglione racconta la storia e i costumi del proprio paese attraverso i cinque sensi e la tecnologia. La struttura è stata realizzata per rispecchiare l’architettura tipica della Palestina. Il pavimento, per esempio, è composto da pietre portate direttamente da Gerusalemme. Inoltre, sono presenti le repliche di alcune colonne presenti nelle moschee. All’inizio del padiglione si trovano varie immagini raffiguranti gli scorci tipici di Gerusalemme e un ulivo, una delle piante più importanti della Palestina.

Il viaggio sensoriale nel Padiglione della Palestina

All’interno del Padiglione della Palestina è possibile vivere una vera e propria esperienza sensoriale. Una volta usciti dell’ascensore si può guardare un video di presentazione che mostra le caratteristiche principali del Paese. In seguito si attraversa un corridoio avvolto nella penombra (a eccezione di alcuni segnali luminosi), in cui è possibile ascoltare delle preghiere e la lettura di un poema. La terza stanza punta tutto sul tatto: qui i turisti possono toccare vari oggetti, tra cui un lunghissimo tappeto. L’esperienza sensoriale prosegue lungo un corridoio in cui è possibile annusare alcuni degli odori tipici della Palestina, dalle spezie alla frutta. Il senso del gusto viene appagato solo in parte: nell’apposita stanza è possibile vedere il filmato di una donna intenta a preparare vari piatti tipici palestinesi, che poi si “trasportano” sui piatti presenti davanti ai visitatori (ma solo virtualmente).

Il tour termina con un’esperienza in VR: indossando l’apposito visore, i più curiosi possono camminare indirettamente lungo le strade della Palestina.


Tag: Expo Dubai 2020Palestina