Expo 2020, il Padiglione Italia è presente alla Borsa del Turismo di Milano

Per l’occasione, il Commissariato per la partecipazione dell’Italia all’Esposizione Universale di Dubai ha preparato una campagna di comunicazione offline e sui social che permette di avere un primo assaggio di quello che sarà uno dei temi centrali dell’evento: il turismo innovativo, esperienziale e immersivo

newsby Redazione10 Febbraio 2020


Secondo le previsioni dei docenti del Politecnico di Milano – School of Management Lucio Lamberti e Lucia Tajoli, l’Expo 2020 avrà degli effetti positivi sul turismo in Italia e porterà a un aumento del 5% dei flussi turistici provenienti dal Medio Oriente (pari a 25 milioni di euro aggiuntivi all’anno in termini di giro d’affari). Non stupisce dunque la partecipazione del Padiglione Italia alla Borsa Italiana del Turismo (BIT), la manifestazione organizzata da Fiera Milano che ogni anno porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da ogni angolo del globo. Per l’occasione, il Commissariato per la partecipazione dell’Italia all’Esposizione Universale di Dubai ha preparato una campagna di comunicazione offline e sui social che permette di avere un primo assaggio di quello che sarà uno dei temi centrali dell’evento: il turismo innovativo, esperienziale e immersivo.

L’importanza di Expo 2020 Dubai per il turismo italiano

Per permettere ai visitatori e agli espositori di ammirare una parte di quel che la Penisola porterà a Dubai, il Padiglione Italia ha preparato delle affissioni nella zona circostante FieraMilanoCity, delle video installazioni all’interno della BIT e una campagna di comunicazione sui social media. Si tratta solo di una piccola anteprima, ma è sufficiente per capire quanto la partecipazione del Bel Paese all’Esposizione Universale possa rappresentare una grande opportunità di promozione e confronto globale per le imprese del settore turistico.

I flussi turistici dall’area ME.NA.SA

La presenza dell’Italia a Expo 2020 sarà importante soprattutto per attirare nuovi flussi turistici dall’area ME.NA.SA (Medio oriente, Africa settentrionale e Asia meridionale), che, secondo le stime degli esperti del settore, nei prossimi anni genererà la maggiore domanda al mondo di turismo esperienziale. Una nota positiva, che permette agli operatori turistici, comprensibilmente preoccupati per la situazione in Cina, di guardare al futuro con maggiore ottimismo.


Tag: Expo Dubai 2020