Canada, premier Trudeau vieta 1500 modelli di armi d’assalto

Il divieto immediato di utilizzo e di vendita delle armi è stato annunciato dal primo ministro del Canada in una conferenza stampa dedicata, tenutasi il primo maggio

Canada, premier Trudeau vieta 1500 modelli di armi d’assalto
Canada, premier Trudeau vieta 1500 modelli di armi d’assalto (Pixabay)
newsby Jennifer Caspani2 Maggio 2020


Due settimane dopo la peggiore sparatoria nella storia del Canada che ha lasciato dietro di sé almeno 18 vittime, il primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha annunciato il divieto immediato di utilizzo e di vendita di 1500 modelli di armi d’assalto.
Queste armi sono state progettate per un solo e unico scopo: uccidere il maggior numero di persone il più rapidamente possibile. Non c’è motivo e non c’è posto per tali armi in Canada”. Queste le parole del premier canadese, nella conferenza stampa tenutasi nella giornata di ieri, primo maggio, durante la quale ha citato numerose sparatorie di massa registrate nel Paese, compresa quella avvenuta in Nuova Scozia negli scorsi 18 e 19 aprile.

Trudeau: “Da tempo ci impegniamo a rafforzare il controllo delle armi”

Il veto, in vigore dal primo maggio 2020, impedisce ai cittadini canadesi di acquistare, vendere, trasportare, importare e utilizzare 1500 modelli di armi d’assalto di tipo militare, tra i quali è compreso anche il fucile semiautomatico AR-15.

Da tempo ci impegniamo a rafforzare il controllo delle armi in questo Paese, compreso il divieto delle armi d’assalto di tipo militare“, ha dichiarato il premier canadese nel corso della conferenza stampa, che con l’emissione del divieto di detenzione e di utilizzo delle armi d’assalto ha di fatto mantenuto la promessa fatta ai canadesi lo scorso anno in campagna elettorale.
È qualcosa su cui c’è un ampio consenso da parte dei canadesi che vogliono vedere meno violenza e meno morti per violenza armata in questo Paese“, ha detto Trudeau.

La peggiore sparatoria nella storia del Canada

Nella notte tra sabato 18 e domenica 19 aprile, nella provincia canadese della Nuova Scozia, un odontotecnico 51enne, travestito da poliziotto a bordo di una replica del veicolo della Royal Canadian Mounted Police, ha sparato, uccidendo senza alcun movente apparente almeno 18 persone, tra cui una agente. Il killer dopo una fuga durata 12 ore e conclusasi in una stazione di servizio a Enfield è stato freddato durante l’arresto. È stata la peggiore sparatoria del Canada negli ultimi 30 anni.


Tag: CanadaJustin Trudeau