Boeing: ieri l’accordo per 2,5 miliardi di dollari, oggi nuova tragedia

Boeing precipitato nel mare di Giacarta, rinvenuti i primi resti. La stessa compagnia era finito a processo per due sciagure aeree del 2018 e 2019

newsby Redazione9 Gennaio 2021



Sono stati ritrovati nel mare di Giacarta i resti del Boeing 737-500 della compagnia indonesiana Sriwjaya Air. Lo riporta in un video il sito specializzato Airlive.net. Il velivolo è scomparso dai radar dopo 4 minuti dal decollo, sulla rotta Giacarta-Pontianak (capitale della provincia indonesiana del Kalimantan Occidentale), con a bordo 62 persone, di cui 56 passeggeri – tra i quali tre neonati e 7 bambini – e sei membri dell’equipaggio. Il governo indonesiano ha poi confermato che il Boeing 737 della Sriwijaya Air è precipitato in mare.

Boeing: il recente processo per due sciagure aeree

Il modello di Boeing coinvolto nell’incidente era attivo dal 1994 e dal 2012 faceva parte della flotta Sriwijaya Air. Un modello più moderno, il 737 Max 8, è recentemente costato alla compagnia americana 2,5 miliardi di dollari per archiviare l’inchiesta del governo federale dopo le accuse per i disastri dei voli Lion Air 610 e Ethiopian Airlines 302.

Tale notizia era arrivata l’8 gennaio, appena un giorno prima della sciagura aerea di Giacarta. Nei confronti di Boeing era scattata da parte del Dipartimento di giustizia statunitense una multa per 2,5 miliardi di dollari. Secondo le autorità americane, l’azienda avrebbe ingannato la Federal Aviation Administration (FAA) durante il processo di approvazione del nuovo modello 737 Max 8. Lo stesso che, tra l’ottobre 2018 e il marzo 2019, fu al centro di due incidenti fatali.

L’inchiesta e i fatti di Giacarta

L’inchiesta, che riguardava l’utilizzo di un software difettoso, era durata circa due anni. Boeing ha dovuto pagare una sanzione da 243 milioni di dollari e una compensazione da 1,77 miliardi per i propri clienti. In più si è deciso per un risarcimento da 500 milioni di dollari in favore delle famiglie delle vittime. I due incidenti costarono la vita a 346 persone.

Ora, a distanza di appena un giorno, una nuova sciagura aerea. Il Boeing 737-500 della compagnia Sriwijaya Air, come riferito dalla ‘CNN’, ha perso il contatto con la base intorno alle ore 14 locali. Quindi il ministero dei Trasporti dell’Indonesia ha dichiarato di aver dato il via alle attività di ricerca e di soccorso. Le tv locali riferiscono della testimonianza di un pescatore, che ha visto un aereo schiantarsi in mare dopo essere precipitato in picchiata.


Tag: BoeingGiacartaIndonesia