Vacanze estive in famiglia? Partire costa un occhio: le spese folli

Le vacanze estive rappresentano un momento d’ oro per passare del tempo in famiglia, ma pare che adesso viaggiare stia diventando un lusso a causa del costo spropositato che richiede ogni vacanza.

Le vacanze estive in famiglia sono un’ occasione preziosa per rilassarsi e trascorrere del tempo di qualità insieme. Nonostante ciò però, negli ultimi anni, i costi di queste vacanze sono aumentati notevolmente, rendendo difficile per molte famiglie iniziare e godersi appieno questo periodo di riposo, lontano dalle preoccupazioni quotidiane, per immergersi in un’ atmosfera di serenità e divertimento.

Purtroppo, l’ aumento dei costi legati alle vacanze estive ha messo a dura prova questo desiderio. Prezzi dei voli, degli alloggi e dei servizi sono saliti a livelli elevati, spesso fuori dalla portata di molte famiglie, costringendole a rinunciare a viaggi più lontani o a ridurre la durata delle vacanze.

Prezzi folli per queste vacanze. E’ tutto in aumento senza sconti

Le vacanze estive in famiglia sono un momento speciale che tutti dovrebbero potersi permettere. Ma purtroppo, a molte famiglie quest’ anno concedersi un viaggio fuori porta potrebbe costare fino a 800 euro in più, a causa dei rincari e dell’inflazione. I prezzi dei voli sono cresciuti fino al 31-34% a livello nazionale, mentre per i voli internazionali c’è stato un aumento del 45% dai mesi da Maggio a Luglio. Questo sbalzo sta creando un po’ di scompensi, visto che nel 2022 avevamo assistito a un abbassamento dei prezzi notevole post pandemia.

vacanze estive
I rincari fanno alzare ancora di più i prezzi dei viaggi e fare vacanze in famiglia diventa difficile (foto @newsby.it)

Per chi è solito prendere case in affitto a breve termine e alberghi, dovrà tenere conto di un aumento fino al 30%. Anche per quest’anno la maggior parte delle prenotazioni è stata per località di montagna, che ormai contano quasi un tutto esaurito ma ha registrato un 9% in più con una stima di circa 4.500 euro totali, mentre per le località di città d’arte l’aumento dei prezzi è stato circa del 25% e un 33% in più per le località di mare portando a spendere circa 5.600 euro.

In questi casi bisogna tenere conto anche del fatto che durante la stagione estiva, quando la domanda è più alta, i prezzi tendono ad aumentare a prescindere, e se già erano alti, anche per quest’anno non ci saranno sconti.

Minori rincari per vacanze alternative

L’aumento dei costi ha anche influenzato la scelta della destinazione. Le famiglie sono costrette a valutare attentamente le opzioni disponibili, cercando alternative più convenienti ma senza compromettere la qualità del tempo trascorso insieme. Anche i costi associati all’alimentazione e alle attività durante la vacanza sono diventati sempre più onerosi.

vacanze estive
Aumenta la scelta di vacanze in famiglia più economiche e alternative (foto @newsby.it)

I minori rincari per le vacanze sono stati subiti invece dai viaggio On The Road, con un calo del 24% per chi sceglie di viaggiare in macchina, camper, ecc. Inoltre, le famiglie possono prendere in considerazione opzioni di viaggio più economiche come il campeggio o l’affitto di case vacanza anziché soggiornare in hotel costosi.

Queste alternative possono offrire la possibilità di risparmiare senza dover rinunciare al comfort e all’esperienza di una vacanza in famiglia, optando per attività economiche e gratuite durante la vacanza, come escursioni in natura, visite a parchi pubblici o spiagge libere. Questo permette di trascorrere del tempo all’ aria aperta e creare ricordi preziosi senza dover affrontare costi aggiuntivi troppo alti.

Impostazioni privacy