Mes ed Eurobond: facciamo finalmente chiarezza

"Meglio chiedere soldi alla BCE, Conte sta provando a rompere gli argini in UE"

Lucio Lamberti
Lucio Lamberti


Tema del giorno delle “Pillole di Economia” non poteva che essere la querelle fra MES ed Eurobond, due termini divenuti di importanza cruciale per il nostro Paese e sui quali si stanno sviluppando teorie vere e presunte, dibattiti politici, scenari apocalittici.

Con il Prof. Lucio Lamberti, docente di Politiche Economiche all’Università Telematica San Raffaele, proviamo a fare chiarezza su entrambi gli strumenti di cui si parla uscendo dalla bagarre politica.

Il MES, meccanismo europeo di stabilità, è in vigore ufficialmente dal 2012 e l’Italia partecipa al fondo versando circa il 18% dell’ammontare.

Nel suo intervento, Lamberti spiega l’impatto che il MES avrebbe sul debito pubblico e perché sarebbe bene evitare di utilizzarlo.

 

Un nuovo modo non solo di pensare l’Europa, quindi, ma anche di gestirla, con politiche nazionali votate all’Unione e interventi non solo sui Paesi ma soprattutto sulle aree e sui settori.
Nella seconda parte della nostra chiacchierata, il Prof.Lamberti ci spiega nel dettaglio la missione che il premier italiano, Giuseppe Conte, sta cercando di perorare e il nuovo romanzo che l’Europa potrebbe poter decidere di scrivere da ora in avanti.

 


Tag: EurobondLucio LambertiMES