Equitalia, rottamazione quater: oggi ultimo giorno per versare la quarta rata, non c’è più tempo

Rottamazione quater Agenzia delle Entrate, scade oggi il termine ultimo per versare la quarta rata, non c’è più tempo.

Il conto alla rovescia è terminato per tutti i contribuenti che hanno aderito alla Rottamazione-quater, la definizione agevolata delle cartelle esattoriali. Oggi, mercoledì 5 giugno, rappresenta l’ultima data utile per procedere al pagamento della quarta rata. Grazie a una proroga di cinque giorni rispetto alla scadenza originaria del 31 maggio, stabilita dalla normativa vigente, i soggetti interessati hanno ancora un breve lasso di tempo a disposizione per mettersi in regola.

rottamazione quater equitalia scadenza rate
Rottamazione, oggi scade la rata di maggio (Foto Ansa) newsby.it

Per effettuare il versamento della rata dovuta, i contribuenti possono avvalersi dei moduli allegati alla comunicazione inviata dall’Agenzia delle entrate-Riscossione o reperibili anche sul sito ufficiale dell’ente. Le opzioni di pagamento sono varie e pensate per venire incontro alle diverse esigenze: dal portale della Riscossione si può pagare online in modo semplice e veloce; alternativamente, è possibile utilizzare l’app Equiclick attraverso la piattaforma pagoPa.

Chi preferisce metodi più tradizionali può optare per il versamento tramite gli sportelli fisici delle banche, gli uffici postali o le tabaccherie e ricevitorie che aderiscono al sistema pagoPa. È prevista anche la possibilità di effettuare il pagamento direttamente agli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione su appuntamento.

Conseguenze del mancato o tardivo pagamento

È importante sottolineare che il mancato pagamento della quarta rata entro il termine stabilito comporta la perdita dei benefici derivanti dalla definizione agevolata. In caso di ritardo o versamento parziale dell’importo dovuto, quanto già corrisposto verrà considerato come acconto sul debito residuo senza possibilità di recuperare le condizioni vantaggiose previste dalla Rottamazione-quater.

mancato pagamento rottamazione rata equitalia
Le conseguenze per mancato o tardivo pagamento della rata (Foto Ansa) newsby.it

La Rottamazione-quater si rivolge ai debiti affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022 e offre l’opportunità ai contribuenti di sanare le proprie posizioni debitorie beneficiando dell’esclusione dalle somme dovute delle sanzioni, degli interessi iscritti a ruolo e degli altri oneri accessori normalmente applicati. Questa misura riguarda sia i debiti tributari sia altre tipologie di carichi come multe stradali e sanzioni amministrative.

I contribuenti interessati avevano tempo fino al 30 giugno scorso per presentare domanda d’adesione alla Rottamazione-quater con la possibilità di scegliere tra il saldo in un’unica soluzione o un piano rateale estendibile fino a un massimo di cinque anni (18 rate). A seguito dell’adesione, l’Agenzia delle entrate-Riscossione ha provveduto ad inviare una comunicazione dettagliata contenente l’esito della richiesta d’adesione, l’elenco dei debiti inclusi nella definizione agevolata.

Impostazioni privacy